Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Accadde Oggi – 26 novembre 2006, Palermo-Inter 1-2: Mancini mette la sesta e ritrova l’Imperatore

Adriano, Getty Images

La squadra nerazzurra vola a +4 dai rosanero: decisivo Adriano con due assist dopo un periodo buio

Daniele Najjar

Sarà il Palermo l'anti-Inter? No, l'anti-Inter, nel campionato 2006/2007, semplicemente non esiste. Lo capiscono un po' tutti, tifosi e critica, già a novembre, precisamente il 26 novembre, esattamente 14 anni fa. Siamo nel campionato post-scandalo Calciopoli. Massimo Moratti ha costruito una vera armata e l'interrogativo principale è: ci sarà qualcuno in grado di tenere testa alla squadra di Mancini?

Zanetti e compagni infatti, partono subito molto forte. L'unica squadra che sembra tenere il passo dei nerazzurri è il sorprendente Palermo di Amauri, che al Barbera si appresta a dare battaglia per mantenere vivo il sogno. Al 7' però la Beneamata passa già in vantaggio: sponda di Adriano, Ibrahimovic lascia partire una staffilata dai trenta metri, che porta avanti i suoi. Al 46' i rosanero trovano il pari proprio con Amauri, che al volo batte Julio Cesar.

 Zlatan Ibrahimovic, Gettty Images

Al 14' della ripresa Materazzi coglie il palo di testa, ma al 16' ancora Adriano trova Vieira che insacca per l'1-2 finale. Brivido finale con Caracciolo che colpisce il palo a cinque minuti dal termine del match. La più bella notizia, per Mancini, è rappresentata dall'ottima prestazione dell'Imperatore, autore di due assist, apparso ritrovato. Il brasiliano non attraversa infatti il suo miglior momento ed è alla continua ricerca di serenità.

L'Inter vince la sesta partita consecutiva in campionato, nona se consideriamo le coppe e vola a +4 dalla seconda. La folle corsa non terminerà tanto presto: le vittorie consecutive in campionato alla fine saranno 17, con l'ultima datata addirittura il 25 febbraio dell'anno successivo, nel 5-2 al Catania. Un campionato dominato dall'inizio alla fine, per la prima di tante rivincite che il Biscione si prenderà dopo anni di ingiustizie.