Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

RITIRO INTER

Tre dettagli emersi durante il primo giorno di ritiro dell’Inter ad Appiano Gentile

Inzaghi Inter
La nuova stagione dei ragazzi di Simone Inzaghi è ufficialmente cominciata

Simone Frizza

L'Inter ha aperto ufficialmente la nuova stagione con l'inizio del ritiro estivo ad Appiano Gentile in data mercoledì 6 luglio. Agli ordini di Simone Inzaghi, che aveva dormito alla Pinetina per farsi trovare già pronto di prima mattina, c'erano già quasi tutti i nuovi acquisti: André Onana, Kristjan Asllani, Raoul Bellanova e Henrikh Mkhitaryan. Manca solo Romelu Lukaku, che però raggiungerà il ritiro già domani (insieme agli argentini) al termine delle meritate vacanze. Presenti anche diversi ragazzi della Primavera ed Andrea Pinamonti, che nelle prossime ore potrebbe salutare in direzione Atalanta. Dal "primo giorno di scuola" sono emersi anche alcuni dettagli curiosi e interessanti, raccolti da Tuttosport.

Lukaku centro gravitazionale - L'impianto tattico della nuova Inter, ovviamente, rimarrà ben fisso sul 3-5-2 di palleggio e qualità di marca inzaghiana. La possibilità di poter contare su un giocatore dominante come Lukaku, però, spingerà il mister a cercare anche qualche alternativa differente. Oltre alla possibile evoluzione verso il 3-4-2-1 infatti, Inzaghi starebbe pensando di lavorare anche su un'Inter dal baricentro più basso. Più contiana verrebbe da dire, così da poter sfruttare Lukaku anche per il suo strapotere fisico in campo aperto.

Centrocampo - L'arrivo dal mercato e la presenza fin dal giorno 1 di alternative importanti ai titolari era una delle priorità di società e tecnico. L'intenzione di mister Inzaghi infatti, è di poter pescare con più serenità anche dalle riserve di centrocampo, rispetto all'anno scorso. Al netto di Asllani, curiosità su Gagliardini e Mkhitaryan: entrambi svolgeranno i primi giorni di ritiro seguendo un programma individuale. L'italiano si era procurato un'infrazione al piede sinistro prima dell'ultima giornata dello scorso campionato, che a quanto pare ha bisogno di altro tempo per guarire completamente. L'armeno, invece, aveva accusato una ricaduta al flessore della coscia destra in finale di Conference League: anche per lui, qualche giorno ancora per tornare al 100%.

Onana - Infine, primo giorno di lavoro nerazzurro anche per André Onana. La contesa del posto da titolare tra lui e Handanovic ha fatto discutere molto i tifosi, sebbene il clima ad Appiano appaia diverso. L'ex Ajax, infatti, è stato accolto da tanti sorrisi, primo su tutti quello del capitano sloveno.

Onana Handanovic Inter