Albertini sul Coronavirus: “Decisioni drastiche da un giorno all’altro: la priorità è la salute di tutti”

Albertini sul Coronavirus: “Decisioni drastiche da un giorno all’altro: la priorità è la salute di tutti”

L’ex calciatore azzurro racconta il suo punto di vista in merito all’emergenza che ha colpito l’Italia

di Giuseppe Coppola

Intervistato dalle pagine di Marca, l’ex calciatore del Barcellona Demetrio Albertini – protagonista anche con la maglia della Nazionale Italiana – ha raccontato il suo punto di vista in merito all’emergenza Coronavirus che ha colpito l’Italia e che si appresta a condizionare anche la Spagna, anch’essa toccata dall’allarme. Alle 14, l’ex calciatore si collegherà via Skype da casa sua con il resto del Consiglio di Amministrazione della Figc per decidere sul futuro del calcio italiano.

STOP FINO A QUANDO?“Non sappiamo nulla. Alle due ci riuniremo e vedremo. Non posso dire nulla ora perché ci sono molti interessi in gioco. Il Governo è al di sopra della Federazione e qui non abbiamo bisogno di eroi, siamo tutti uguali. La cosa più importante, anche per i calciatori, è la salute di tutti”

AVVERTIMENTI DEL GOVERNO“Restare a casa? E’ normale. Si tratta di un virus che si diffonde molto rapidamente e la paura in generale che coinvolge tutti i Paesi è il collasso degli ospedali. Biologi e medici in Italia affermano che stare a casa per quindici giorni può favorire la calma, quindi penso sia la cosa migliore da fare. Meglio prevenire che dover curare in futuro”

COSA SUCCEDERA’ IN SPAGNA?“Non lo so sinceramente. Sono convinto che in Italia siamo in anticipo di un mese rispetto alla Spagna anche se è vero che ciò che è accaduto qui potrà essere d’aiuto, come esperienza, per il territorio spagnolo. L’importante è che la gente abbia coscienza di ciò che accade. Da un giorno all’altro sono state prese decisioni drastiche, come nel calcio che si è passati dalle gare a porte chiuse alla sospensione dello sport. E’ qualcosa che cambia con grande rapidità, da un giorno all’altro, e non si tratta di guardare a ciò che è stato ma a quello che si può e si deve fare oggi”

 

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Lo sport e la Serie A si fermano: tutte le info sul campionato e sulle coppe

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy