Ausilio e i suoi 007: ecco come l’Inter prova a scovare i giovani campioni

Ausilio e i suoi 007: ecco come l’Inter prova a scovare i giovani campioni

Il direttore dell’area tecnica nerazzurra ha creato una squadra di osservatori

di Nunzio Corrasco, @ncorrasco

A partire dall’inizio della nuova stagioni, l’Inter ha dato il via libera ad una nuova fase della sua rete di osservatori. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna di Tuttosport, Piero Ausilio ha preso in mano la struttura e ha scelto di farsi affiancare da collaboratori fidati per migliorare ulteriormente un settore diventato fondamentale per un club di calcio come l’Inter che, fra i paletti del Fair Play Finanziario e la ricca concorrenza europea, deve saper arrivare prima di altri sui talenti italiani e stranieri.

Ausilio a inizio estate ha deciso di farsi affiancare da un vice, optando per Dario Baccin, ex direttore del settore giovanile del Palermo. Con questa nomina il direttore dell’area tecnica nerazzurra ha alleggerito il suo lavoro, lasciando a Baccin la gestione delle trattative per le categorie inferiori (al ds comunque l’ultima parola) e il coordinamento di tre osservatori specializzati nella ricerca di talenti fra i 20 e i 18 anni: Bedin, mediano nella Grande Inter di Herrera, Bertani e Casiraghi, quest’ultimo storico osservatore nerazzurro, ritenuto da anni fra i maggiori talent scout del calcio internazionale.
Ausilio ha poi deciso di continuare a gestire in prima persona gli osservatori per la prima squadra. Sotto di lui – spiega il quotidiano piemontese – ci sono sette persone, tre, curiosamente, legate all’Inter dei record di Trapattoni: Baresi, Matteoli e Verdelli (gli altri quattro, in rigoroso ordine alfabetico sono De Franceschi, Fontana, Moro e Sotera). Gli osservatori hanno tutti delle proprie competenze e si spartiscono determinate aree geografiche: Serie A e B, coppe europee e impegni delle nazionali, maggiori o Under, per tutti, poi ognuno ha i suoi campionati di riferimento, tendenzialmente due-tre a testa.

LEGGI ANCHE: IN CASA BAYERN SI PENSA A ICARDI PER IL DOPO LEWANDOWSKI

LEGGI ANCHE: LO STANDARD LIEGI CHIEDE SOLDI ALL’INTER PER… VANHEUSDEN

LE MIGLIORI FRASI DI LUCIANO SPALLETTI ALL’INTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy