Capello jr: “Zhang? Vuole vincere dei trofei. Con questa Inter finalmente i tifosi si divertono”

Capello jr: “Zhang? Vuole vincere dei trofei. Con questa Inter finalmente i tifosi si divertono”

Il figlio di Fabio Capello ha parlato della sua esperienza a contatto con il mondo Suning

di Antonio Siragusano

Pierfilippo, figlio di Fabio Capello – attuale allenatore dello Jiangsu – ed avvocato di professione, ha raccontato le sue impressioni sui nerazzurri e su Luciano Spalletti, che in più di un occasione ha avuto modo di seguire e che sembra particolarmente apprezzare: “Quest’anno ho visto diverse volte l’Inter, e devo dire che ho notato che i tifosi che la vanno a vedere si divertono. Se si vince bene, se non si vince peccato, ma la gente adesso va allo stadio per godersi la propria squadra. E questa percezione in passato mancava. Luciano Spalletti ha riportato entusiasmo e passione intorno all’Inter, la gente ha di nuovo voglia di supportare la squadra in ogni sfida”.

Tra le sue dichiarazioni, rilasciate negli studi di Premium Sport, ha poi trovato spazio per descrivere, in linee generali, il modus operandi del presidente interista Zhang Jindong, da quanto carpito nel suo breve viaggio a Nanchino per assistere dal vivo alla squadra del padre: “Sono stato più di una settimana a Nanchino per vedere la squadra. Lo Jiangsu si è salvato, ma so che l’obiettivo che Zhang Jindong ha dato alle sue squadre, è quello di vincere. In Cina non ci sono problemi di spesa e quindi è più facile, ma è ancora complicato capire se i cinesi da qui in avanti riusciranno ad esportare capitali come avveniva fino a due anni fa, o se ci sono delle limitazioni. Sono certo che Zhang vuole vincere dei trofei; ovviamente non si diventa vincenti da un giorno all’altro, però io ho visto un gruppo enorme, dalla forza impressionante. Negli uffici si vede tantissima gente che lavora, vedi i dipendenti e sembra di vedere persone che escono da uno stadio. E poi si occupano di tutto, dai vestiti ai condizionatori, fino alle case. La cosa più difficile è stata comprare una maglietta dello Jiangsu, perché il pagamento prevedeva il riconoscimento facciale come imposto dalla banca di Suning”. 

LEGGI ANCHE – ECCO LA POSSIBILE DESTINAZIONE DI GABIGOL

LEGGI ANCHE – IL NAPOLI PIOMBA SUL TALENTO SEGUITO DALL’INTER!

MAX PEZZALI: “INTER MIA, SEGUI SPALLETTI”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy