Lautaro: “Mi piace lavorare con Conte, impareremo dalla sconfitta con il Barcellona. Messi? Un sogno giocare con lui”

Lautaro: “Mi piace lavorare con Conte, impareremo dalla sconfitta con il Barcellona. Messi? Un sogno giocare con lui”

Il centravanti argentino ai microfoni di Sky Sport

di Antonio Siragusano

Autore della rete del momentaneo vantaggio dopo due soli minuti di gioco nel match al Camp Nou tra Inter Barcellona, Lautaro Martinez ha decisamente zittito le critiche che erano piovute nei suoi confronti a causa dei diversi errori commessi sotto porta nella partita di campionato vinta contro la Sampdoria. Il Toro si è dunque preso una bella rivincita, giocando complessivamente una grandissima partita dinanzi al suo idolo Leo Messi. Di questo e tanto altro ha parlato l’attaccante argentino nell’intervista concessa ai microfoni di Sky Sport, in vista del derby d’Italia contro la Juventus.

SCONFITTA A BARCELLONA – “Dalla partita con il Barcellona possiamo imparare tanto. Abbiamo tanti giovani in squadra, sappiamo di dover sempre dare qualcosa in più in ogni sfida. Poi una squadra come quella catalana ha tantissima classe, ha grandi campioni. Se abbiamo perso è perché abbiamo sbagliato qualcosa, ma dobbiamo prendere quanto di buono abbiamo fatto e proseguire in quella strada”.

MESSI – “Al termine del match ho scambiato la maglia con Messi: sono felice di essermi portato a casa la sua divisa. Con lui ho un bel rapporto, per me è un sogno poter giocare al suo fianco con la nazionale argentina, da bambino lo ammiravo tantissimo. Lui è un punto di riferimento, io sono giovane e mi sono appena affacciato in nazionale, mi aiuta a cercare di essere sempre all’altezza di questo ruolo”.

FATTORE CONTE – “Mi piace molto lavorare con Antonio Conte. Condivido il suo metodo, il suo pensiero, la sua voglia di tenere assieme il gruppo, l’intensità degli allenamenti. Affronteremo la Juventus in un altro grande match dopo quello di mercoledì, sarà difficile ma siamo pronti e preparati. Stiamo recuperando bene e ci presenteremo al 100%, così l’allenatore potrà schierare l’11 migliore”.

CRESCITA – “La nostra idea è quella di pensare partita per partita. Proviamo a dare sempre il meglio, vedremo dove saremo arrivati. Quest’anno ho giocato la Copa America, sono in campo per molti più minuti e sto acquisendo fiducia ed esperienza. Ma io voglio sempre lavorare per il bene della squadra”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Inter-Juventus, consigli Fantacalcio: chi schierare e chi evitare

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy