Marotta non ci sta: “Inter danneggiata da una decisione improvvida. A maggio troppe partite”

Marotta non ci sta: “Inter danneggiata da una decisione improvvida. A maggio troppe partite”

L’amministratore delegato dell’Inter spara a zero

di Davide Ricci, @davide_r22

Una decisione – quella di ieri della Lega Calcio – che farà discutere per molto tempo e che ha portato caos nel mondo del calcio italiano: Juventus-Inter, solo nella giornata di ieri, è stata rinviata al 13 maggio insieme ad altre 4 partite di Serie A.

Una scelta che non è affatto piaciuta all’amministratore delegato nerazzurro Beppe Marotta che – anche ai microfoni di Radio Sportiva – si schiera contro la Lega: “Da cittadino anche io mi sento di riconoscere il momento di grande emergenza che sta attraversando il paese. La salute va tutelata ma da dirigente la decisione di rinviare le gare di questo turno crea squilibrio tra le squadre. Ci sentiamo danneggiati da una decisione improvvida, incauta, presa senza che fossero interpellate le società. Si tratta di qualcosa di fondamentale per la credibilità del calcio italiano. L’equilibrio competitivo viene inficiato con questa decisione. Cosa è cambiato da venerdì a sabato? Il Ministro dello Sport dice di aver demandato le decisioni all’autorità calcistica, ovvero la Lega Serie A, quindi nessun diktat. Oggi affronteremo questo tema che sta creando problemi a più società a livello di organizzazione. Non chiederemo le dimissioni di Dal Pino, non è il nostro obiettivo. L’Inter ne esce fuori danneggiata, a maggio avremo una grande compressione di partite, che qualità potranno garantire i giocatori?”


Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

ULTIM’ORA – Dal Pino (pres. Lega): “L’Inter ha rifiutato di giocare domani, non parli di sportività”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy