Nuovo San Siro, la guerra dei comitati: “Siamo preoccupati, vogliamo copia dei progetti e massima trasparenza”

Nuovo San Siro, la guerra dei comitati: “Siamo preoccupati, vogliamo copia dei progetti e massima trasparenza”

A parlare sono cittadini della zona stadio ed esponenti di organi ambientali

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

Servirà anche una buona dose di arte diplomatica, per fare andare avanti senza intoppi i lavori – non solo quelli di cantiere – per il nuovo stadio di Milano: perché – stando a quello che per ora è solo qualche virgolettato di cronaca, riportato da calcioefinanza.it – gli affari stanno sì andando avanti con i quattro progetti che verranno presentati prima di fine mese, ma intanto c’è già qualcuno pronto a mettersi di traverso. Si tratta perlopiù di comitati locali – di residenti della zona San Siro – e affini, che qualche nota di scetticismo l’hanno già intonata nei confronti dello stadio, reclamando diritti che però, in teoria, nessuno ha mai avuto intenzione di negare loro.

E vediamo, quindi, cosa chiedono. Silvana Gabusi, vicepresidente del Gruppo Verde San Siro dice: “Siamo preoccupati. Vogliamo essere coinvolti nel percorso e vedere i progetti. In qualità di ‘interventori necessari’ (cioè di soggetti su cui lo stadio produrrà effetti indiretti, ndr) chiediamo di ricevere copia di tutti i documenti amministrativi inerenti al procedimento”. C’è scetticismo, da parte loro, perché il nuovo Meazza sorgerà “troppo a ridosso” delle case. Il comitato, che ha già scritto al Comune per far valere le proprie ragioni, ha trovato l’appoggio di Italia Nostra Milano, altro comitato presieduto da Edoardo Croci, che invoca “la massima trasparenza sia nella diffusione di tutti i progetti, sia nelle valutazioni d’impatto ambientale, paesaggistico e in termini di mobilità”.

A rinvigorire il fronte delle voci scettiche nei confronti del nuovo stadio ci sono anche Barbara Meggetto di Legambiente Lombardia – che rimarca il fatto che i “residenti vanno coinvolti, come ormai accade sempre in interventi di questa portata”, riconoscendolo lei stessa – e Carlo Monguzzi, presidente della commissione Ambiente del Comune di Milano, che dice: “Ascoltare i cittadini è fondamentale”. Servirà, come detto, diplomazia: per ascoltare sì i cittadini, ma senza ingessare un’operazione, quella dello stadio, che – nell’ottica di Inter e Milan – appare di fondamentale importanza.


Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già 1586 interisti!

The Sun – La Serie A scende in campo contro il razzismo: Lukaku e Koulibaly i volti della campagna

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy