Occhi sull’avversario: verso Inter-Udinese, i friulani in 5 punti

Occhi sull’avversario: verso Inter-Udinese, i friulani in 5 punti

Il punto sugli infortunati, la formazione, il rendimento stagionale, l’uomo più pericoloso ed i precedenti tra le due squadre: tutto quello che c’è da sapere sui prossimi avversari dei nerazzurri in campionato

di Nicola Albano

Dopo la cocente eliminazione in Champions League, è tempo di tornare a concentrarsi sul campionato per gli uomini di Luciano Spalletti, i quali contro l’Udinese di Davide Nicola dovranno cercare di tornare alla vittoria, dopo il pareggio contro la Roma e la sconfitta contro la Juventus. Ecco come ci arrivano i bianconeri e cosa aspettarci.

INFORTUNATI: Tra le file dei friulani mancheranno giocatori più e meno importanti. I sicuri assenti saranno l’attaccante Teodorczyk, per un ernia inguinale ed il difensore Samir, per la rottura al legamento della caviglia. Inoltre non ci saranno i lungocedenti Badu, Ingelsson e Wagué.

IL MODULO: Con l’infermeria discretamente affollata mister Nicola confermerà probabilmente il modulo visto contro l’Atalanta. Sarà 3-5-2 quindi con Juan Musso in porta, Stryger Larsen, Troost-Ekong e Nuytinck a comporre la linea difensiva, centrocampo con ter Avest e Pezzella sulle fasce, e Fofana, Mandragora e De Paul al centro. Attacco a due punte con D’Alessandro e capitan Lasagna, bestia nera dell’Inter dai tempi del Carpi.

LA STAGIONE FINORA: L’ultima sconfitta in casa con l’Atalanta non ha certo alzato gli entusiasmi, visto soprattutto il 17esimo posto occupato attualmente dai bianconeri, a +2 dalla zona retrocessione. Una scossa alla squadra dovrebbe arrivare dal nuovo allenatore, il quale pur non avendo tutti i giocatori a disposizone potrà contare sui due individui più decisivi finora, ovvero Rodrigo De Paul e Kevin Lasagna.

 L’UOMO CHIAVE: Saranno infatti proprio questi ultimi a dover creare i maggiori pericoli per la difesa nerazzurra. L’argentino finora è stato il migliore tra le file dei friulani, e sembra essere definitivamente pronto al salto in un grande club, in estate se non già a gennaio. Lasagna invece sarà il pericolo numero uno per la sua tradizione a San Siro. Due gol infatti i suoi, in due partite giocate a Milano contro l’Inter.

I PRECEDENTI: L’ultima sconfitta a San Siro da parte dell’Inter è la più recente, giocata l’anno scorso e finita con il punteggio di 1-3, in cui segnarono sia De Paul che Lasagna. In tutto le partite giocate tra le due squadre sono 90, con i nerazzurri in netto vanatggio a quota 43 successi, poi 25 pareggi e 21 sconfitte.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy