GdS – ECA, oggi si vota il nuovo Board: via Gazidis, per l’Italia Zhang in vantaggio su ADL. Il compromesso di Agnelli

GdS – ECA, oggi si vota il nuovo Board: via Gazidis, per l’Italia Zhang in vantaggio su ADL. Il compromesso di Agnelli

L’ad del Milan è escluso per via della sanzione ai rossoneri

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

Cronache dai salotti del calcio internazionale: in tempi di pausa dei campionati, sono ben altre le partite che – in questi giorni, e soprattutto oggi – si giocheranno a livello europeo, e il riferimento non è (solo) per le qualificazioni alla prossima rassegna continentale. A Ginevra, in questi giorni, è in corso un meeting dell’ECA (l’associazione europea dei club, presieduta da due anni Andrea Agnelli) che riguarda a stretto giro sia il calcio italiano che l’Inter. Sì, perché oggi passeranno sotto votazione i due nomi italiani che dovranno aggiudicarsi la poltrona riservata al nostro Paese nell’esecutivo dell’ECA, dopo la prevista uscita di Ivan Gazidis, ad del Milan, che non può più occupare il suo posto per effetto dell’esclusione dalle coppe europee comminata al club rossonero (sanzione valida sino a giugno 2020). I candidati – notizia di ieri – sono due: Steven Zhang e Aurelio De Laurentiis. I sondaggi – notizia di oggi – danno ragione al presidente nerazzurro.

A darne conto, questa mattina, è La Gazzetta dello Sport: il nome del presidente dell’Inter – stando almeno a quanto ventilato nei corridoi della maxi-corporazione delle società – sarebbe infatti quello più in auge per ricoprire il posto nel consiglio ECA, e questo per una serie di motivi: l’età, il potere e lo spessore europeo che l’Inter sta conquistandosi, nonché una sorta di promessa – qualcuno ricorderà – fatta da Agnelli a Zhang ancora due anni fa, al momento dell’investitura del presidente della Juventus a capo dell’ECA. Ad ADL, eventualmente, potrebbe andare un ruolo al Club Competition Committee, una commissione per i regolamenti delle coppe. Un compromesso. Un’eventuale nomina di Zhang garantirebbe la diretta partecipazione di un esponente interista a snodi fondamentali del calcio europeo: il progetto della Champions League futura (quella che verrà lanciata, forse, dal 2024) e la decisione di nuove norme con le leghe. Sarebbe un colpo politico importante. Da Ginevra, intanto, nessuno ancora si sbilancia.


Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già 1586 interisti!

L’analisi sugli ingaggi e le spese di Serie A: Lukaku 3° più pagato, Inter sulla scia della Juve

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy