CHE FINE HA FATTO – Trent Sainsbury, dal breve prestito alla sfida di San Siro da nemico

CHE FINE HA FATTO – Trent Sainsbury, dal breve prestito alla sfida di San Siro da nemico

51° appuntamento con la rubrica settimanale di Passioneinter.com

di Simone Tortoriello, @simonzibon

“Che fine ha fatto” è la rubrica settimanale di Passioneinter.com che tratterà i vari giocatori transitati in nerazzurro che sono poi finiti nel dimenticatoio, raccontando come è proseguita la loro carriera una volta andati via dall’Inter.

Oggi è il turno di Trent Sainsbury, il difensore arrivato in prestito dal Jiangsu Suning nel gennaio del 2017 e restato in nerazzurro per soli 6 mesi.

Passato in prestito da un club di Suning (Jiangsu) all’altro (Inter) nel gennaio del 2017 per rimpolpare il reparto difensivo dei nerazzurri, Trent Sainsbury sarà il primo giocatore australiano ad indossare la maglia della Beneamata, con la quale scenderà in campo in una sola occasione, durante l’ultima di campionato contro l’Udinese. In quella partita, Sainsbury entra in campo al 71′ minuto subentrando al terzino Davide Santon.

Dopo la breve parentesi nerazzurra, l’australiano fa ritorno in Cina, ma sarà un ritorno breve, perchè dopo soli 6 mesi in cui colleziona 5 presenze viene ceduto nuovamente in prestito, questa volta agli svizzeri del Grasshoppers. Il suo esordio con la maglia biancoblù avviene il 31 marzo 2018, nella gara persa contro il Thun per 2-0. Da lì alla fine della stagione il difensore australiano scenderà in campo 9 volte con la maglia del club svizzero, indossando sei volte la fascia di capitano e contribuendo ad evitare la retrocessione in Challenge League.

In occasione del Mondiale 2018 in Russia, Sainsbury viene convocato dalla nazionale australiana, dove gioca da titolare tutte le tre partite del girone. Con un solo punto totalizzato in 3 partite (1-1 con la Danimarca) e le sconfitte per 2-1 e 2-0 rispettivamente contro Francia e Perù, l’Australia lascia anticipatamente il Mondiale come ultima classificata del Gruppo C.

Tempo di smaltire la delusione mondiale e per il nativo di Perth si apre subito una nuova sfida: viene acquistato a titolo definitivo dal PSV Eindhoven, con cui firma un contratto sino al 30 giugno 2021. Il suo esordio nel campionato olandese arriva il 9 settembre 2018, quando subentra al 56′ minuto della partita PSV Eindhoven-Willem, terminata 6-1 a favore dei padroni di casa. Il 26 settembre, nella partita di coppa vinta contro l’Excelsior 0-4 arriva anche il suo primo gol con la maglia dei biancorossi. Il suo esordio in Champions League arriva il 6 novembre 2018 a 9 minuti dalla fine di Tottenham-PSV, dove nei pochi minuti giocati un suo errore difensivo provoca il gol del vantaggio degli Spurs a un minuto dal 90′. Quando il PSV è ormai fuori dalla Champions League, il tecnico Van Bommel gli regala l’esordio da titolare nella massima competizione europea contro la sua ex Inter a San Siro, nella gara terminata in pareggio per 1-1 che elimina anche i nerazzurri dalla competizione. In campionato però Sainsbury vedrà il campo con il contagocce, e alla sua prima stagione con il PSV totalizza la miseria di 9 presenze ed un gol.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 1.000 interisti!

CHE FINE HA FATTO – Ljajic, l’esterno arrivato in prestito dalla Roma

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy