Primavera – Inter-Lazio, parla Vecchi: “I subentrati camminavano, colpa mia. Sul primo tempo…”

Primavera – Inter-Lazio, parla Vecchi: “I subentrati camminavano, colpa mia. Sul primo tempo…”

L’analisi del tecnico nerazzurro ai microfoni di Sportitalia

di Rinaldo Chiappini

Brutta sconfitta per i ragazzi di Stefano Vecchi, che subiscono un pesante 1-3 casalingo contro la Lazio ultima in classifica. Al termine della gara il mister nerazzurro ha così analizzato il match ai microfoni di Sportitalia: “Abbiamo avuto tante occasioni nel primo tempo, ma purtroppo non le abbiamo sfruttate e chiuderlo sull’1-0 è stato assurdo. La Lazio è riuscita a segnarci al primo tiro in porta e da lì in poi non abbiamo creato più niente. Il loro secondo gol ha chiuso i conti definitivamente. Purtroppo ho sbagliato tutti i cambi e me ne assumo le colpe: i giocatori che ho inserito camminavano e avrei dovuto saperlo. Di solito quelli che entrano dalla panchina dovrebbero dare qualcosa in più, ma non è stato così: chi ha giocato tutta la partita ha corso per 90′ minuti mentre chi è subentrato non l’ha fatto. Quando perdi con l’ultima in classifica devi assumerti le colpe e me le prendo.  Ho inserito troppi attaccanti e siamo andati in confusione Tutto sommato stavamo facendo una buona partita, ma abbiamo subito un gol su una delle tante distrazioni difensive che stiamo avendo durante tutto il campionato: perdiamo spesso contrasti e veniamo anticipati in area di rigore. Resta comunque un buonissimo primo tempo disputato dalla squadra”. Uno Stefano Vecchi che fa dunque autocritica nei suoi confronti e non risparmia frecciate ai giocatori subentrati; ora i nerazzurri dovranno riprendere la marcia e ricominciare a vincere già dal prossimo impegno.

 

Leggi anche: Le parole di Luciano Spalletti nella conferenza stampa pre Inter-Juventus

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

ECCO I 5 GOL PIU’ BELLI SEGNATI ALLA JUVENTUS

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy