Moratti e la rivoluzione: dal campo alla panchina tutti sotto esame

Moratti e la rivoluzione: dal campo alla panchina tutti sotto esame

Commenta per primo!

Moratti è deciso: a giugno sarà rivoluzione. Dopo una stagione partita male e che sta regalando grandi insoddisfazioni ai tifosi, il numero uno interista, stando a quanto riporta La Gazzetta dello Sport, avrebbe deciso di cambiare totalmente rotta nella sessione di mercato estiva per ridare un nuovo volto all’Inter.

L’idea è chiara: da qui al termine della stagione bisognerà capire chi ha le qualità per restare e chi invece dovrà fare le valige. A rischio, come si legge sul quotidiano, sarebbero Chivu, Sneijder, Milito, Maicon e Zarate che, in caso di un finale di stagione deludente, verrebbero ceduti per poi reinvestire su una lista di top player che il presidente avrebbe già pronta.

Lucas, Palacio, Lavezzi, M’Vila, Veloso e forse pure Tevez i nomi più caldi per la riscostruzione nerazzurra.

Se in campo dovranno dare tutti il 100% per guadagnarsi la conferma, di certo Ranieri non potrà stare più tranquillo dei suoi giocatori: rimbalza infatti dall’Inghilterra la voce di un ritorno di fiamma da parte dell’Inter per Andrè Villas Boas.

Secondo la stampa inglese lo “Special Two”, coinvolto in una girandola di allenatori che vedrebbe tornare Mourinho sulla panchina del Chelsea, sarebbe l’allenatore perfetto per Massimo Moratti per riaprire un nuovo ciclo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy