La UEFA “bussa” le porte all’Inter: servono plusvalenze entro giugno! Da Karamoh ad Emmers: i nomi per generarle

La UEFA “bussa” le porte all’Inter: servono plusvalenze entro giugno! Da Karamoh ad Emmers: i nomi per generarle

L’ultimo anno sotto settlement agreement passa anche da questo snodo

di Marco Accarino, @AccarinoMarco

Dal luglio del 2019 l’Inter potrà finalmente festeggiare l’uscita ufficiale dal regime di settlement agreement, anche se, chiaramente, i nerazzurri dovranno poi attenersi alle norme del Fair Play Finanziario. Prima di completare il proprio percorso però la dirigenza nerazzurra dovrà generare almeno 40 milioni di euro di plusvalenze, o forse qualcosa in meno. TuttoSport ha tirato le somme dei calciatori che potrebbero lasciare Milano proprio in questa ottica.

Dalla primavera i nomi da poter giocarsi in questo senso sono quelli di Pompetti, Colidio, Merola o Dekic. Per quanto riguarda i calciatori in prestito invece figurano su tutti i nomi di Vanheusden, Emmers, Karamoh, Gabigol e Pinamonti, che si trovano in compagnia anche di Di Gregorio, Gravillon, Dimarco, Longo e Pinamonti. La cessione di questi elementi potrebbe inoltre fornire gli incassi necessari per riscattare Politano, che ha decisamente convinto la dirigenza dell’Inter.

Attenta Roma, papà Zaniolo lancia l’allarme: “Futuro? L’Inter c’è. E l’importante sarà vincere trofei”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy