MERCATO – Si continua a seguire Ivanović, Dodô lascia?

MERCATO – Si continua a seguire Ivanović, Dodô lascia?

mercato ivanovic

L’edizione odierna di Tuttosport ha provato a fare il punto sul mercato dell’Inter a un mese dall’apertura della sessione di gennaio, quella chiamata anche “invernale” o “di riparazione”. Ecco, il Biscione “da riparare” ha poco ma la dirigenza nerazzurra è comunque sempre attenta a eventuali occasioni che potrebbero presentarsi nell’ottica di un rafforzamento della squadra.

Oltre ai nomi del solito noto Feghouli, che segue a non rinnovare col Valencia nonostante abbia dichiarato di volerlo fare, e di Hatem Ben Arfa – attualmente protagonista di uno strepitoso inizio di stagione col Nizza ma anche arcinoto per coniugare in modo classico una dose di talento direttamente proporzionale a quella di sregolatezza -, entrambi in scadenza di contratto a giugno, l’Inter sta continuando a seguire anche dei profili di giocatori che potrebbero tornare utili in tutt’altre zone del campo.

Il più importante è quello di Branislav Ivanović, serbo e attualmente al Chelsea, dove da anni gioca prevalentemente da terzino destro nonostante nasca come difensore centrale. Dotato di un enorme esperienza e protagonista di tanti successi coi Blues londinesi, il giocatore balcanico compirà 32 anni a febbraio e anche lui si svincolerà dal suo club a giugno, visto che non è ancora riuscito a trovare un accordo per il rinnovo, vista la politica della società di Abramovich, che sistematicamente propone agli over 30 solo rinnovi annuali mentre invece Ivanović gradirebbe un pluriennale. L’Inter è alla finestra e segue con interesse gli sviluppi della situazione ma i dirigenti sono consapevoli che una simile operazione va valutata delicatamente: il serbo non è stato protagonista di una grande stagione fin qui, al contrario di quella fatta lo scorso anno, e il rischio di un Vidić bis è possibile (inoltre lo stipendio del terzino del Chelsea è tutt’altro che basso).

In ogni caso, se dovesse arrivare un nuovo terzino, al netto del caso Montoya, il primo candidato alla partenza è il desaparecido Dodô, ormai recuperato da un punto di vista fisico ma ancora mai visto in campo finora, esattamente come l’esterno spagnolo ex Barcellona. Occhio anche al progredire della situazione relativa ai centrali di difesa: se Ranocchia dovesse lasciare Milano già a gennaio, l’Inter tornerebbe sul mercato anche per assicurarsi uno stopper (come si diceva una volta) in più.

Benedetta Mazza, la nuova fiamma di Osvaldo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy