PUNTO MERCATO – Tra Lavezzi e l’Inter c’è il PSG. Nerazzurri in pole per Destro e…

PUNTO MERCATO – Tra Lavezzi e l’Inter c’è il PSG. Nerazzurri in pole per Destro e…

Commenta per primo!

Il campionato è finito e quel terzo posto, tanto sperato quanto difficile da ottenere, non è arrivato. L’Inter dovrà giocare l’Europa League il prossimo anno partendo dal terzo turno dei preliminari. Per questo motivo il mercato del club nerazzurro è già entrato nel vivo anche se siamo solo a metà maggio.

TORMENTONI ESTIVI ? In ogni sessione di mercato c’è sempre un tormentone che tiene in ‘ansia’ la maggior parte dei tifosi nerazzurri; in questo caso potrebbero essere due: parliamo di Ezequiel Lavezzi e Mattia Destro. L’attaccante argentino è il grande colpo che il presidente vorrebbe regalare ai tifosi, anche per consolarli vista la mancata qualificazione in Champions League. La trattativa però non è così semplice perché tra l’Inter e Lavezzi c’è il PSG, unica squadra in grado di pagare la clausola di 31 milioni. La società nerazzurra però punta forte sulla volontà del Pocho di trasferirsi a Milano, scartando così Parigi. Il Napoli invece la pensa diversamente: preferisce intascare più cash possibile piuttosto che avere contropartite che nel capoluogo campano non troverebbero spazio. Moratti infatti avrebbe offerto una cifra intorno ai 12 milioni più il cartellino di Pandev e quello di Faraoni: offerta però rifiutata da De Laurentis perché al Napoli piacciono Ranocchia e Pazzini. Il primo è già stato bloccato da Moratti mentre il secondo potrebbe partire, soprattutto se dovesse arrivare Destro, e diventare così una pedina di scambio molto importante. L’agente di Lavezzi arriverà in Italia per la finale di Coppa Italia ma non solo: incontrerà anche i dirigenti del Napoli per stabilire la situazione del suo assistito. Dalla prossima settimana ne sapremo sicuramente di più. Destro invece è l’attaccante che andrebbe a ringiovanire la rosa dell’Inter. Questa trattativa pare più semplice di quella per Lavezzi perché, come ha sottolineato il Ds del Genoa, qualora Destro dovesse partire l’Inter avrebbe la prelazione. Preziosi ha già in mente di riscattare l’altra metà del giocatore che in questo momento appartiene al Siena. A quel punto Moratti sarebbe pronto a offrire alla società ligure 7/8 milioni più la metà di Kucka e il prestito di Longo. Il giocatore ha già espresso la sua volontà di tornare a Milano e il club nerazzurro ha intenzione di chiudere la trattativa prima che inizino gli Europei (l’attaccante è nella pre-lista di Prandelli) perché a quel punto la quotazione dell’attaccante italiano potrebbe salire ancora.

CENTROCAMPO DA DEFINIRE ? Manca ancora l’ufficialità ma Guarin sarà un giocatore dell’Inter per i prossimi quattro anni. I dirigenti dell’Inter hanno infatti riscattato il giocatore ormai ex Porto per un cifra che si aggira intorno agli 11 milioni, ricevendo anche uno sconto dal club portoghese viste le pessime condizioni con le quali il colombiano è arrivato a Milano. Dopo Guarin sarà anche il turno di Andrea Poli. Il centrocampista non ha ottenuto il riscatto automatico perché non ha raggiunto le 25 presenze: l’intenzione del club nerazzurro è quello di riscattare il giocatore ricevendo però un altro sconto, questa volta dalla Sampdoria. Gli acquisti per il centrocampo potrebbero non concludersi qui perché è già da un paio di settimane che si fa il nome di De Jong. Il giocatore del Manchester City ha un contratto che scade nel giugno dell’anno prossimo e gli sceicchi, per non perderlo a parametro zero, potrebbero venderlo in questa sessione di mercato proprio all’Inter. L’alternativa a De Jong è Isla, giocatore dell’Udinese attualmente infortunato. Un mese fa sembrava mancasse poco al suo arrivo a Milano ma negli ultimi giorni c’è stata la frenata del presidente Pozzo che ha affermato di non voler vendere i giocatori migliori come fece l’anno scorso. Da non dimenticare la pista che porta al centrocampista del San Paolo Lucas: in Inghilterra lo danno già all’Inter ma in realtà la trattativa è condizionata dall’arrivo o meno di Lavezzi. Nel frattempo, proprio in questi giorni, Philippe Coutinho è tornato dal prestito con l’Espanyol segnando ben 5 gol e mettendo in mostra del buon calcio: che sia l’anno buono per lui? Oltre a lui, sembra essere certo anche il ritorno alla base per Mariga, voluto fortemente da Stramaccioni.

L’ADDIO DEL BRASILIANO ? Un paio di settimane fa avevamo ipotizzato un addio del difensore centrale Lucio; ieri è arrivata la conferma del suo agente. Dopo 3 anni all’Inter, il centrale lascerà Milano per trasferirsi o in Brasile oppure in un altro campionato europeo, magari in Francia dove il PSG è alla ricerca di un difensore d’esperienza per la prossima stagione in vista della Champions League. A questo punto Ranocchia sembra essere destinato a fare coppia con Samuel, anche se la società nerazzurra vorrebbe comprare un altro difensore centrale: si fanno i nomi di Silvestre e Andreolli. Zamparini ha affermato che l’Inter ha fatto un sondaggio per il suo difensore ma che non c’è in atto nessuna trattativa, complice anche il prezzo del cartellino non poi così basso. L’alternativa più economica è invece il difensore del Chievo che tornerebbe alla base. L’arrivo di un difensore dipenderà anche da Chivu: al giocatore è stato proposto un rinnovo ma l’agente ha fatto sapere che le condizioni che richiedono lui e il giocatore non vengono soddisfatte dalla società. Un altro brasiliano che potrebbe andar via è Maicon, il terzino è in scadenza l’anno prossimo e la società di Corso Vittorio Emanuele non sa ancora se rinnovargli il contratto. Qualora dovesse andare via, il sostituto sembra essere Kolarov, giocatore ex Lazio che è stato messo sul mercato da Mancini.

Alla prossima settimana con altre notizie importanti sul calciomercato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy