Gasperini ricorda il Genoa: “Periodo eccezionale, Preziosi ne capiva di calcio”

Gasperini ricorda il Genoa: “Periodo eccezionale, Preziosi ne capiva di calcio”

L’allenatore dell’Atalanta ha ricordato i grandi colpi di mercato ai tempi della sua prima avventura ligure sulla panchina del Genoa

intervista gasperini

Non solo Inter nell’intervista rilasciata a Paolo Condò da parte di Gian Piero Gasperini per il programma Mister Condo, andato in onda su Sky Sport. L’attuale allenatore dell’Atalanta infatti ha voluto ricordare i fasti della sua prima avventura sulla panchina del Genoa sotto la presidenza di Preziosi, che l’allenatore definisce così: “Un uomo estremamente competente in materia di calcio. Nel corso della sua presidenza ha portato giocatori fortissimi che poi sono esplosi in maniera inequivocabile. Un dubbio permanente nella mia testa è quello di come sia stato possibile che nonostante tantissime plusvalenze il ciclo di quel Genoa durò poco, andavamo sempre in crescendo ogni anno, e arrivammo a giocarci anche la Champions con la Fiorentina. Mi ricordo in particolare l’arrivo di Thiago Motta: arrivò a mercato chiuso, da svincolato. Il Presidente voleva acquistare dei centrocampisti, così Canovi ci propose il giocatore attualmente al PSG. Motta non giocava da 2 anni ed era stato scartato anche da diverse squadre inglesi, ma il procuratore insistette e Preziosi accettò: si rivelò un colpo pazzesco alla fine”.

Non solo il centrocampista italiano però venne acquistato dal Presidente dei rossoblu: “Altri acquisti storici furono quelli di Rodrigo Palacio e di Diego Milito: come ci si può scordare del lancio del contratto proprio alla fine del mercato? Poi ovviamente in precedenza arrivarono giocatori giovani come Ranocchia, Bonucci Criscito, anche se rimasero poco o niente al Genoa per approdare in altre piazze”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy