Romagnoli: “L’eredità di Nesta non mi spaventa. Derby? Temo Icardi ed Eder”

Romagnoli: “L’eredità di Nesta non mi spaventa. Derby? Temo Icardi ed Eder”

Le parole di Alessio Romagnoli sugli avversari che teme in un derby

intervista romagnoli

Ospite all’evento Nike, con Ivan Perisic, anche Alessio Romagnoli, difensore del Milan, che ha parlato ai microfoni di Premium Sport: “Ho avuto la fortuna di conoscere Berlusconi, ha fatto determinate scelte, vuole vendere e va rispettato. Siamo sicuramente un passo indietro alla Juve, ma non crede manche qualcosa in particolare, è un cosa nostra, su cui dobbiamo lavorare. Il fatto che mi abbia cercato il Chelsea è un onore, mi gratifica però, il no del Milan. Fa rabbia aver mancato l’Europa e fa ancora più rabbia la sconfitta in Coppa Italia. Questo deve essere l’anno buono perché è da un po’ che non giochiamo in campo europeo, ed è il nostro obiettivo”. 

Ho avuto l’onore di lavorare con Ventura in Nazionale, adesso tocca a me. Per entrare in squadra devo migliorare molto, soprattutto sul piano della concentrazione e della marcatura. Peccato per la sfida contro il Napoli, è mancato poco per vincerla. Dei nuovi acquisti mi ha impressionato Lapadula. Il derby è lontano, c’è tempo per pensarci, ma temo di più Icardi ed Eder, che conosco molto bene. Riprendere la numero 13, l’eredità di Nesta non mi spaventa“.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy