Ljajic e la sua verità: “Delio, non ti ho detto nulla di brutto. Se hai ragione lascio tutto”

Ljajic e la sua verità: “Delio, non ti ho detto nulla di brutto. Se hai ragione lascio tutto”

Commenta per primo!

I conti sembrano essere ancora aperti tra Delio Rossi e Ljajic dopo la loro furiosa lite e forse, di questo passo, non si chiuderanno mai. Questa volta, infatti, è il giovane talento serbo a offrire una nuova versione dell’accaduto, direttamente dal sito ufficiale della squadra viola (segno di una piccola riappacificazione tra società e giocatore?).

SCUSE MA NON A TUTTI – Nel video postato  su “violachannel.ita”, Ljajic afferma che prima di tutto deve “chiedere scusa alla società, ai compagni e ai tifosi” e invece per quanto riguarda il suo ex allenatore Delio Rossi ricorda di “non aver detto nulla di brutto

GRANDE, BRAVO – Poi si continua con la descrizione di quei momenti che sono valsi il licenziamento al coach romagnolo: “Il mio non è stato un gesto bello, ero arrabbiato perchè stavamo perdendo, poi è successa una cosa brutta. Uscendo dal campo ho detto al Mister: “Sei un grande, bravo cosi’“, ma non mi aspettavo questa sua reazione“. A questo punto, secondo Ljajic, Delio Rossi avrebbe risposto con “parole brutte, come tutti hanno visto. Cosa mi ha detto di preciso? Stronzo e ti voglio ammazzare, per questo, dopo le botte, ho risposto in serbo ma senza dire nulla di brutto“.

SPOGLIATOIO – Si prosegue con il racconto del giocatore: “Nello spogliatoio il Mister ha buttato via la lavagnetta, mi ha detto delle cose e anche io a lui”. A questo punto Ljajic ricorda come le conseguenze di questo episodio siano state difficili da gestire per lui ma soprattutto per la sua famiglia che “ha visto quei video, quelle foto”. Poi aggiunge: “In Serbia hanno visto tutti: i miei nonni, babbo, mamma, i miei fratelli”. 

E’ IL PRIMO – Ora ammette di essersi calmato, anche grazie all’aiuto dei compagni che gli “sono stati vicino” ma comunque gli dispiace “essere stato sospeso dagli allenamenti e che la società si sia arrabbiata“. Poi ci tiene a precisare che non ha mai avuto problemi con altri allenatori, “questo è il primo“, ora però, come afferma il giocatore stesso, non vorrebbe più parlarne.

PROVA TV – Il talentino serbo ha un contratto con la Fiorentina che scadrà soltanto nel 2014 e per questo ricorda che: “Il mio futuro è a Firenze, qui ho comprato anche casa, dopo le vacanze vengo per il ritiro poi vedremo cosa succederà”. Infine il video si conclude con un’ultima e doverosa precisazione sul caso che lo ha visto protagonista: “Non ho mai insultato la famiglia di Rossi, hanno messo  in giro che abbia offeso la madre morta, che abbia parlato di un figlio handicappato invece non è vero. Chiedo a Sky di mostrare il filmato, leggete pure il mio labiale, sono pronto a qualsiasi prova tv. Se si vede che dico cose simili sono pronto a lasciare il calcio“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy