Comunicato Uefa: ripetizione Bayern-Juve, ma è una bufala…

Comunicato Uefa: ripetizione Bayern-Juve, ma è una bufala…

Questa la bufala che sta girando sul web con il falso comunicato Uefa riguardo una ripetizione di Bayern Monaco-Juventus

Nelle ultime ore, sul web, è girata la notizia secondo cui la Uefa avrebbe disposto la ripetizione dell’ottavo di finale di Champions League tra Bayern Monaco Juventus. Tuttavia, si tratta di una vera e propria bufala e nessuna decisione in merito è stata presa dall’organo calcistico continentale.

MÜLLER CON I TIFOSI DOPO LA VITTORIA

Questo ciò che si legge nel falso comunicato: “La Uefa ha annunciato di aver preso provvedimenti in merito alla partita di ritorno di Champions League disputata tra Juventus e Bayern Monaco. Con un comunicato ufficiale, firmato dal neopresidente Gianni Infantino, viene reso noto che la partita verrà ripetuta in campo neutro in data da stabilirsi, compatibilmente con gli impegni di campionato dei due club. La Uefa ha motivato la sua decisione considerando i gravi errori arbitrali che hanno inficiato sulla regolarità della partita. In particolare il gol di Morata, annullato per fuorigioco inesistente, è considerabile come errore tecnico e non come errore di valutazione. In caso di errori di valutazione (per esempio un rigore non dato) non si possono ripetere le partite, mentre il regolamento dice chiaramente che si può rigiocare per errori tecnici che “sono frutto dell’errore di giudizio dell’arbitro, reo di un’applicazione inesatta delle regole di gioco”. Nel comunicato, inoltre, vengono citati altri gravi errori come la mancata espulsione di Kimmich (per la gomitata rifilata a Morata) e gli episodi della partita di andata (il gol irregolare del Bayern Monaco e il mancato rigore concesso alla Juventus)” ovviamente non avrebbe neanche senso rigiocare la sfida di ritorno per errori nel match di andata.

La falsa notizia, poi, raggiunge l’apoteosi con queste dichiarazioni finali: “Gli juventini e gli italiani possono tirare un sospiro di sollievo, stavolta il calcio italiano ha ricevuto una vittoria importante, ed esemplare (considerando la mancanza di precedenti del genere, nel calcio negli ultimi 10 anni). Va comunque considerato che il merito di questa presa di posizione va attribuito a Gianni Infantino e al sovvertimento dei vertici Uefa dopo la esclusione di Platini e Blatter. Infantino ha promesso dal primo momento l’attuazione della moviola in campo per una più corretta valutazione degli episodi dubbi. Tutto questo potrebbe essere solo l’inizio di una positiva e radicale evoluzione per il calcio giocato”.

Ribadiamo che si tratta di una notizia totalmente infondata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy