CdS – Assist per l’Inter dalle clausole di Lukaku: ecco perché non sarebbe un sacrificio accettare l’ingaggio nerazzurro

CdS – Assist per l’Inter dalle clausole di Lukaku: ecco perché non sarebbe un sacrificio accettare l’ingaggio nerazzurro

Per l’Inter lo scoglio maggiore è l’accordo con lo United

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

Dalle clausole del contratto di Romelu Lukaku un pesante assist per l’Inter, o almeno così potrebbe essere. Si è sempre detto che per il giocatore belga è tutta una questione di costi e – parallelamente – di ammortizzazioni con le uscite. Il giocatore costa tanto, almeno 80 milioni, e la contropartita Perisic non convince più il Manchester United almeno da quando se n’è andato Mourinho. Questo solo per l’ammortamento. Poi c’è la questione ingaggio: per il quale – e ad evidenziarlo, oggi, è soprattutto il Corriere dello Sport – l’Inter non può spingersi oltre gli 8 milioni, e sempre per il quale un accordo di massima già c’è. Ma per il giocatore potrebbe non essere tutto questo gran sacrificio economico.

Spieghiamo: con i Red Devils, il giocatore ha uno stipendio da 11 milioni annui, ben 3 in più di quanti ne percepirebbe all’Inter. Con un ma: e cioè che, alla luce della mancata qualificazione in Champions League da parte degli inglesi, il suo ingaggio è stato ridotto del 25%, come da precise clausole del contratto, citate poc’anzi. Il nuovo ingaggio, insomma, sarebbe di 8,25 milioni, appena 250 mila euro annui in più rispetto a quanti ne prenderebbe all’Inter. Un assist per i nerazzurri, in attesa di capire come muoversi con lo United.

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

CdS – Icardi, tentazione Sarri: il toscano cerca 40 gol per la Juve. Ma l’attaccante potrebbe avere altre idee

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy