Supermarket City, in tre nel carrello di Ausilio

Supermarket City, in tre nel carrello di Ausilio

Yayà Touré , Zabaleta e Mangala i nomi fatti da Mancini per rinforzare la squadra. Riuscirà Ausilio a realizzare una difficile tripletta?

agente acheampong

Ruoli e nomi per i rinforzi sono stati delineati, ora tocca a Piero Ausilio far si che quei nomi, dal taccuino, si trasferiscano su un contratto. Roberto Mancini, per colmare il gap con Juve, Napoli e Roma ha individuato tre rinforzi che giocano nella sua ex squadra, il Manchester City.

TOURE – Che Yayà sia un pallino dell’allenatore non è un mistero; il centrocampista ivoriano pur non essendo più giovanissimo (ha da poco compiuto 33 anni) ha tecnica e forza fisica decisamente oltre la media. Il suo innesto a centrocampo potrebbe trasformarlo completamente e far rendere ancora di più i vari Brozovic e Kondogbia. Il suo contratto in scadenza nel 2017, l’arrivo del “nemico” Guardiola e la certezza di un ruolo da leader nell’Inter farebbero presagire una facile conclusione dell’affare; unico scoglio l’alto ingaggio percepito dall’ivoriano, ben superiore alle possibilità dei nerazzurri.

ZABALETA – Altro “pallino” del tecnico di Jesi. Il terzino argentino interpreterebbe il ruolo di terzino destro con personalità ed esperienza, contribuendo ad alzare il livello della retroguardia nerazzurra. Anche per lui il contratto è in scadenza nel 2017 ma, a differenza di Touré, non ha incompatibilità con il nuovo tecnico; così se il City abbassasse le pretese sul cartellino (€ 14M) l’approdo a Milano non sarebbe di così difficile realizzazione.

MANGALA – Nome nuovo per la difesa nerazzurra, attuabile solo in caso di cessione di Murillo. Il centrale francese, nonostante abbia patito qualche infortunio muscolare, è stato un punto fermo della difesa dei Citizens e sarebbe il sostituto ideale per sostituire Murillo: forte fisicamente, mancino, giovane ma con esperienza internazionale. Portarlo via da Manchester è impresa quasi impossibile ma il calciomercato ci ha abituato a colpi di scena a volte clamorosi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy