Milan-Inter, dietrofront sulla coreografia-tributo a Belardinelli: c’è l’ok dal Ministero dell’Interno

Milan-Inter, dietrofront sulla coreografia-tributo a Belardinelli: c’è l’ok dal Ministero dell’Interno

Decisivo il via libera di Salvini, la coreografia dedicata al Dede sarà regolarmente esibita

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

Negli scorsi giorni era trapelata la voce, poi confermata, che – in occasione del derby contro il Milan – la Curva Nord dell’Inter volesse esibire una coreografia dedicata a Daniele Belardinelli (l’ultrà del Varese morto in occasione degli scontri a margine di Inter-Napoli). Nelle scorse ore, poi, era emerso che il Gruppo Operativo Sicurezza (GOS) avrebbe vietato la suddetta coreografia, scatenando le ire della curva (che si era espressa manifestando “sdegno”, “rabbia”, “schifo”, “pena”, eccetera).

Invece ora c’è il dietrofront, si torna al punto di partenza, come volevano i tifosi della Nord, protagonisti di contatti caldissimi con la Polizia: il Ministero dell’Interno, su espressione ultima del ministro Matteo Salvini, ha dato l’ok e la coreografia ci sarà regolarmente. Ne dà conto l’agenzia AGI, che parla appunto dell’autorizzazione ricevuta dalla curva nerazzurra, che esporrà il proprio tributo al Dede, ritenuto “la coreografia più importante di sempre”, a detta della stessa Curva Nord.

CHE FINE HA FATTO – Lukas Spendlhofer, il giovane austriaco lanciato da Stramaccioni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy