Di Caro (GdS): “Quest’Inter ora fa paura, finalmente si vede la mano di Spalletti. E con il Barcellona…”

Di Caro (GdS): “Quest’Inter ora fa paura, finalmente si vede la mano di Spalletti. E con il Barcellona…”

La squadra nerazzurra ha centrato la settima vittoria consecutiva in campionato battendo per 5-0 il Genoa

di Raffaele Caruso

Andrea Di Caro, vicedirettore de La Gazzetta dello Sport, sulle colonne della rosea ha fatto il punto sulla convincente prova dell’Inter di Luciano Spalletti che ieri pomeriggio a San Siro ha offerto una prestazione a tratti straripante battendo per 5-0 il Genoa.

L’analisi della partita: “Gol e spettacolo a San Siro. Senza quattro titolarissimi, lasciati riposare in vista del Barça martedì, la sempre più convincente e avvincente Inter targata Spalletti, si libera in un quarto d’ora della pratica Genoa, si regala la settima vittoria consecutiva in campionato e aumenta l’autostima grazie a una prestazione strepitosa. Riavvolgendo il nastro della stagione, oggi si può dire che il grande merito dell’Inter (società, tecnico e squadra) è stato quello di resistere nel momento più difficile quando nelle prime gare stentava. Essere stati capaci di vincere partite sospese, di gettare il cuore oltre il gioco – che in alcune partite sembrava l’ostacolo – di migliorare e crescere ha permesso di diventare oggi quell’instant team capace di vincere subito che tutti prevedevano. Durante la tempesta l’Inter è rimasta aggrappata a se stessa e ai doveri imposti da una campagna acquisti importante e da un grande pubblico, innamorato e generoso. E ora vola. Grazie a un mix composto da giocatori tornati in forma (da Icardi a Brozovic), un carattere che è andato fortificandosi, una difesa divenuta cerniera (una rete subita nelle ultime 5 di A), l’inserimento dei leader attesi (da Nainngolan a De Vrij), il recupero di giocatori che sembravano a fine corsa (Borja Valero), avevano deluso (Gagliardini) o erano indesiderati tanto da aver cercato in tutti i modi di venderli (Joao Mario)”.

I meriti di Spalletti: “Sono tantissimi. Dopo aver puntato il dito sul tecnico nei momenti più duri, ora va riconosciuto che si vede finalmente la sua mano, le sue intenzioni, la sua capacità di rigenerare giocatori. Lo sta facendo e quest’Inter può ancora migliorare. La squadra adesso fa paura. E se la può giocare anche contro il Barcellona”.

LEGGI ANCHE –> Top e Flop di Inter-Genoa: Gagliardini e Joao Mario mattatori, mentre Lautaro…

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

INTER-GENOA 5-0: SAN SIRO E’ UNA BOLGIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy