CONFERENZA PREPARTITA – Mancini: “La squadra ha dimostrato di essere buona, confido nella crescita”

CONFERENZA PREPARTITA – Mancini: “La squadra ha dimostrato di essere buona, confido nella crescita”

In diretta da Appiano Gentile la conferenza stampa di Roberto Mancini in vista della partita di domenica sera Inter-Torino

Mancini

Roberto Mancini ha parlato dalla sala stampa del centro sportivo “Angelo Moratti”, nella conferenza che precede la sfida tra Inter e Torino, gara valida per il 31° turno di Serie A, in programma sabato 3 aprile 2016 alle ore 20.45 allo stadio “Giuseppe Meazza”. Ecco le sue dichiarazioni:

D. La sosta è arrivata nel periodo peggiore, vedi la squadra in ripresa nelle ultime settimane?

“Aver vinto ci ha aiutato molto, ma senza la sosta sarebbe stato meglio. Dobbiamo cercare di fare quello che abbiamo fatto nelle ultime settimane. La Roma ha 5 punti di vantaggio e sono tanti ma ne abbiamo recuperati altrettanti alla Fiorentina, quindi ci crediamo”.

D. Come valuta la situazione di Eder?

“Eder è uno che sa giocare. Ha avuto sfortuna, gli è mancato solo il gol. Ma non è un problema, i gol li ha fatti e li farà sempre”.

D. Conferenza così presto per parlare con Thohir?

“No, perchè così finiamo prima (ride, ndr)”.

D. Perchè si creano strisce di risultati negativi e positivi?

“Abbiamo fatto 18 risultati positivi e poi abbiamo perso tutto in un mese e mezzo. Nel calcio sono cose che succedono”.

D. Domanda PassioneInter: Cosa è cambiato nella testa dei giocatori in quest’ultimo mese?

“Tutte le squadre hanno avuto momenti delicati, noi forse ne abbiamo avuti un po’ troppi di seguito. Non riuscivamo a fare qualche gol in più per chiudere le partite, ma squadra ha dimostrata di essere una buona squadra ed era normale tornare a far bene”.

D. Come vedresti Giampiero Ventura come CT dell’Italia?

“Ha tantissima esperienza ed è una persona per bene. Farebbe sicuramente benissimo”.

D. Cosa ti aspetti dalla difesa?

“Con la Roma abbiamo fatto bene poi abbiamo concesso troppo campo ed abbiamo preso gol. Spero di ritornare alla difesa impenetrabile di inizio stagione”.

D. Come valuti il calendario da qui alla fine?

“Penso che affronteremo le stesse squadre della Roma quindi non avremo particolari vantaggi, ma quello che conta è provare a vincerle tutte”.

D. Di cosa parlerete con Thoir?

“Adesso sono concentrato a finire questa stagione. Dopo parleremo di come rinforzare la squadra”.

D. L’stinenza di Eder dipende dalla sua posizione in campo?

“Eder non credo sia uno da 25 gol. E’ arrivato in un momento di difficoltà ma non gli rimprovero nulla, avesse fatto 4 gol sarebbe stato perfetto ma anche così sono soddisfatto”.

D. Come pensi che Palacio possa aiutarti in queste partite?

“Rodrigo ci è mancato tanto a Roma. E’ esperto, sa muoversi; in queste ultime partite sarà determinante”.

D. Perché l’Inter prende gol nei minuti finali? 

“Il problema è non aver chiuso prima le partite. Magari in alcune partite Handanovic ti fa la parata e ti salva il risultato  ma in altre non ci riesci e prendi gol”.

D. Ibrahimovic potrebbe essere un profilo interessante?

“Io non sono sicuro che lasci il PSG. Zlatan è un profilo per tutte le squadra, chi non lo vorrebbe?”.

D. Se Thohir le chiedesse di scegliere tra Ibrahimovic e Yaya Tourè?

“Difficile che ci sia questa domanda (ride, ndr)”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy