Gasperini: “Brutta Inter? Merito dell’Atalanta. De Boer? Non basta l’aspetto tattico”

Gasperini: “Brutta Inter? Merito dell’Atalanta. De Boer? Non basta l’aspetto tattico”

Intervenuto durante la trasmissione ‘Radio Anch’io Lo Sport’, Gian Piero Gasperini racconta la partita di ieri ed il suo status di castiga-Inter

intervista gasperini

L’eroe della giornata di ieri è soprattutto lui, Gian Piero Gasperini, autore di ben 4 vittorie su 4 in casa da quando è stato esonerato dall’Inter. Ecco le sua parole durante la trasmissione di Radio1 ‘Radio Anch’io Lo Sport‘: “E’ un dato strano, una vendetta strana. Prima di andare all’Inter era l’unica squadra in Italia che non avevo mai battuto, dopo invece con l’esperienza sono 4 di fila. Una cosa un po’ strana, però forse è un po’ una vendetta. Ma è passato tanto tempo e non si può parlare di rimorso, nel mezzo sono passate tante cose anche buone per me. L’importante comunque era confermare la prestazione fatta col Napoli. Quant’è difficile allenare all’Inter? Soprattutto nella fase iniziale. Hanno bisogno di lottare per grandi obiettivi, ma ultimamente fanno un po’ fatica a trovare il filo della squadra nonostante gli investimenti”. 

LA PARTITA DI IERI – “L’Inter ha giocatori che possono fare colpi incredibili, ti puoi aspettare sempre la giocata risolutiva. Nella fase difensiva invece non hanno la stessa efficacia offensiva e lì era importante andare avanti con coraggio e creare le opportunità sulle fasce, la partita era costruita in questo modo. Poi conta tanto l’interpretazione dei giocatori che in questo caso sono stati molto bravi”. 

CONTE-MOU – “Non so cosa sia successo di preciso. Però è vero che se bisogna saper perdere, bisogna anche saper vincere. Durante la partita c’è una certa tensione e quando si perde pesantemente, visto che stan vivendo un momento difficile, mi rendo conto della situazione”. 

DE BOER – “Lì bisogna fare delle valutazioni sul lavoro e sulla credibilità che può avere l’allenatore per migliorare la squadra. Si dà troppo risalto all’aspetto tattico, che è fondamentale, sì. Ma è fondamentale anche il rapporto del tecnico con la squadra e lo spogliatoio”. 

INTER – “Effettivamente ieri, soprattutto nel primo tempo, non aveva fatto una buona partita. Spero sia merito dell’Atalanta. Però anche in passato non ha fatto partite all’altezza delle aspettative dell’Inter. Il campionato dell’Inter è sicuramente in difficoltà. Questo è un campionato ancor più equilibrato dell’anno scorso. Certo, magari l’Inter in questo momento non è una squadra forte di sicuro, però è sempre una grande squadra. Ce l’hanno detto anche contro il Napoli, sembra che quando vince l’Atalanta le altre siano in difficoltà”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy