Inter, Moratti propone Ghizzoni di Unicredit come ad

Inter, Moratti propone Ghizzoni di Unicredit come ad

Voluto fortemente da Zhang Jindong come consigliere, Massimo Moratti sta adempiendo al suo ruolo premendo per riuscire a portare in nerazzurro l’ex ad di Unicredit, Federico Ghizzoni

cena moratti thohir

Seppur definitivamente fuori dalla proprietà nerazzurra, Massimo Moratti continua a godere di considerazione notevole in seno all’Inter. Il nuovo proprietario, Zhang Jindong, lo ha fortemente voluto come figura di consulenza in virtù della sua esperienza maturata in tanti anni di presidenza. A tal proposito, l’ex numero uno nerazzurro starebbe pensando di sfruttare la sua influenza per riuscire ad ingaggiare un top manager. Si tratta di Federico Ghizzoni, ex chairman di Unicredit, grande conoscitore del mondo calcio e grandissimo tifoso interista. Come scrive Repubblica.it:

“Il sessantunenne Ghizzoni, in questi anni da capo azienda a Unicredit, ha intrecciato in più di una occasione operazioni in cui il calcio ha intersecato la finanza: la banca, da qualche anno, sponsorizza la Champions League con un notevole ritorno di immagine in tutta Europa, visto che le sue controllate vanno dalla Germania alla Turchia, con centinaia di filiali in tutti paesi dell’ex blocco sovietico. Inoltre, fino all’avvento di James Pallotta, Unicredit è stato uno dei soci di controllo della Roma, avendo convertito in azioni buona parte dei crediti ereditati da Capitalia, all’atto dell’incorporazione della banca romana. Infine, Unicredit ha seguito più di un club di serie A in operazioni di cartolarizzazione (marchio, sponsorizzazioni, ricavi da stadio). Ma Ghizzoni, manager con conoscenze ad alto livello in tutto il continente avendo lavorato a lungo all’estero, sarebbe disponibile ad accettare la proposta che gli è stata avanzata? Da banchiere prudente, prima di dare la sua disponibilità vuole capire meglio sia le intenzioni della nuova proprietà cinese, sia quelle di Moratti. A novembre, secondo gli accordi, l’imprenditore indonesiano potrebbe cedere il suo 30% al gruppo Suning e come presidente al suo posto potrebbe tornare, almeno in un primo periodo, lo stesso Moratti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy