Inter da scudetto? Ecco cosa ne pensano diversi esperti: da Simoni a Zaccheroni e altri ancora…

Inter da scudetto? Ecco cosa ne pensano diversi esperti: da Simoni a Zaccheroni e altri ancora…

INTER-JUVENTUS CRONACA LIVE

L’Inter sta ricevendo molti elogi per il calciomercato condotto dal direttore sportivo Piero Ausilio. E la questione che tiene banco sui giornali è se la Beneamata è da considerarsi tra le pretendenti allo scudetto. In attesa del derby e del verdetto del campo, La Gazzetta dello Sport ha chiesto il parere di alcuni esperti, tra cui qualche ex allenatore nerazzurro.

SIMONI – “Al centro dell’attacco c’è un signore da venti gol garantiti. Icardi è l’uomo chiave per lanciare la sfida a Roma e Juve. E ha fatto bene Mancini ad acquistare gente come Perisic, Ljajic e Jovetic. Giocatori di valore internazionale che possono funzionare perfettamente insieme a Icardi. Il tecnico nerazzurro è chiamato a una sfida complicata. Mi ricorda il primo anno di Conte alla Juve. Pure lui partì quasi da zero e riuscì a trasmettere al gruppo un’idea comune. Vincente”.

CORRADO ORRICO – “La squadra è stata costruita in maniera intelligente: talento in dosi industriali davanti, fisicità con Felipe Melo e Kondogbia in mezzo al campo. Una miscela semplice. Mi aspetto un ulteriore salto di qualità di Icardi e sono curioso di vedere se Mancini riuscirà a trasformare tante belle figurine in un pensiero calcistico vincente”.

MARCO TARDELLI – “Jo-Jo è l’unico vero campione acquistato dall’Inter. E lo ha dimostrato regalando in avvio di campionato due successi ai nerazzurri. Le vittorie fanno crescere. Ma ancora l’Inter non è al livello di Roma e Juve”.

GIOVANNI GALLI – Per il momento vive dei colpi dei suoi talenti. Ma questo non basta per vincere uno scudetto. Il vero salto di qualità può arrivare dall’esplosione di Kondogbia. Impazzisco per questo giocatore che ha molti aspetti in comune con Pogba. Mancini lo sta impostando davanti alla difesa. Scelta saggia. Ma stiamo parlando di un ragazzo di vent’anni. L’arrivo di Melo può aiutarlo a maturare più velocemente. Se Kondogbia decolla l’Inter diventerà al cento per cento da scudetto”.

ALBERTO ZACCHERONI – “Niente coppe? Di sicuro è un vantaggio. Ti aiuta dal punto di vista tattico e nell’avere magari meno infortuni. Secondo me, devo tutto cominciare da Icardi. Mancini gli deve cucire addosso un vestito vincente, in questo senso Jovetic è tanta roba“.

RENZO ULIVIERI – “L’Inter può vincere perché quest’anno non ci sono squadra ammazza-campionato e perché Mancini la possibilità di costruire la squadra pezzo per pezzo”.

PAOLO ROSSI – “È un po’ presto per parlare di Inter da scudetto. Tenetemi questa domanda per la decima giornata. Sicuramente ha cambiato faccia alla squadra. Jovetic ti può dare tanti punti in più. E lo ha già dimostrato. La Roma e la Juve stanno in pole position”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy