INTERISTI ON THE ROAD: Puscas show, ne fa tre. Gabigol torna a gioire con il Santos, bene Kondo e Joao Mario

INTERISTI ON THE ROAD: Puscas show, ne fa tre. Gabigol torna a gioire con il Santos, bene Kondo e Joao Mario

Il punto sui nerazzurri in prestito: giornata da ricordare per l’attaccante rumeno che stende il Cittadella mentre l’attaccante brasiliano torna a gioire. Vincono Valencia e West Ham

di Raffaele Caruso

KondogbiaGabigolJoao Mario, Nagatomo e tanti altri: la dirigenza nerazzurra, tra la sessione estiva di mercato e quella invernale,  ha concluso alcune operazioni in uscita mandando in prestito diversi giocatori con l’obiettivo di garantire a questi più minuti, maggiore visibilità e la possibilità di rilanciarsi dopo aver indossato la maglia dell’Inter. Passioneinter con la rubrica Interisti on the road vi terrà aggiornati sulle prestazioni dei giocatori di proprietà nerazzurra con le loro rispettive squadre.

ESTERO – Battendo per 3-1 il Levante, il Valencia si riprende la terza posizione della Liga scavalcando di un punto il Real Madrid. 73 minuti per Geoffrey Kondogbia, protagonista ancora una volta di un’ottima prestazione: il centrocampista francese corre generosamente in mezzo al campo sfiorando, un paio di volte, anche il gol.

Gabigol torna a gioire dopo mesi trascorsi in panchina tra Milano e Lisbona. Il brasiliano ha ritrovato la via del gol appena tornato al Santos: nella sfida contro il Ferroviaria valida per il campionato Paulista, l’attaccante ha realizzato il gol (video sotto l’articolo) del momentaneo 2-1. Una rete che non è comunque servita ai bianconeri per portare a casa la vittoria visto che il match s’è concluso col risultato di 2-2.

Vince davanti ai propri tifosi il West Ham che si impone sul Watford per 2-0: ancora una buona performance da parte di Joao Mario, in campo per 77 minuti, che sembra già essersi ambientato nella realtà del club londinese riscuotendo grande successo tra i tifosi inglesi.

Yuto Nagatomo è diventato titolare inamovibile nel Galatasaray. Il terzino giapponese ha giocato  la terza gara da titolare (sempre per 90 minuti in campo) e ha centrato un successo importantissimo contro l’Antalyaspor: un 3-0 di vitale importanza per il giallorossi, ora primi in classifica.

Biabiany è ai ferri corti con lo Sparta Praga: la squadra ceca lo ha messo fuori squadra in attesa di una decisione definitiva sul suo futuro. Dopo non essere  stato convocato per il ritiro invernale in Spagna, il francese ha deciso di denunciare la società ceca per mobbing.

Vincono Granada (1-0 contro il Valladoid) e Tenerife (5-1 sul Cordoba) ma né Rej Manay né Samuele Longo sono scesi in campo con le rispettive squadre: buone notizie per l’attaccante azzurro che è rientrato nel giro dei convocati dopo essere stato ai box per un infortunio muscolare. Il tecnico Joseba Etxeberria ha deciso di non rischiarlo in seguito anche all’andamento del match. Periodo negativo invece per l’albanese, utilizzato da José Luis Oltra, tecnico del Granada, con il contagocce in questa fase di stagione.

20 minuti per Gaston Camara nella pesantissima sconfitta rimediata dal Gil Vicente tra le proprie mura contro l’Academica che si è imposta per 4-0 sui rivali: la squadra portoghese, dopo questo ko, occupa la 19esima posizione ed è a 4 punti dalla zona salvezza. Buone notizie per Bakayoko che, dopo aver recuperato dal lungo infortunio che lo ha tenuto ai box, è stato schierato da Peter Zeidler, tecnico del Sochaux, nell’undici titolare che è stato sconfitto per 3-0 dal Reims.

ITALIA – Quattro gol in 180′. E’ questo l’incredibile bottino che George Puscas ha raccolto nelle sue prime due uscite con la maglia del Novara. Dopo essere ritornato al gol all’esordio con l’Ascoli, l’attaccante rumeno ha trascinato la sua squadra sul campo del Cittadella mettendo a segno una tripletta fantastica. Dopo aver beffato all’undicesimo del primo tempo da pochi passi Alfonso, Puscas nel secondo tempo si è ripetuto con due colpi di testa che non hanno lasciato scampo al portiere avversario.

Carraro parte titolare e rimane in campo per tutti i 90 minuti nella sfida vinta dal Pescara per 1-0 contro la Salernitana. Prestazione sufficiente per il centrocampista classe 1998 che regala a Pettinari una palla d’oro per sbloccare il risultato. Palazzi, fermato da una lesione al legamento crociato anteriore e menisco esterno del ginocchio destro, è ancora ai box.

Perde la prima posizione il Frosinone di Francesco Bardi, sconfitto dal Bari per 1-0 nel big match della 25esima giornata di B. Il numero uno dei ciociari non è praticamente mai chiamato agli straordinari: compie una sola vera parata, quella su Galano, prima di arrendersi alla deviazione aerea di Kozak.

Rallenta lo Spezia di Raffaele Di Gennaro e Francesco Forte, fermato in casa dal Venezia col risultato di 1-1. Il portiere della formazione ligure,  molto attento nel corso della partita sulle conclusioni avversarie, può far poco sul gol di Pinato. L’attaccante invece subentra al 40′ della ripresa: si batte con ardore, ma non punge a dovere.

Finisce 1-1 anche tra Avellino e Cesena. Prestazione sufficiente per Andrei Radu, portiere della formazione campana, mai chiamato in causa durante tutto l’arco della partita. Non ha alcuna responsabilità sulla rete siglata all’ultimo secondo da pochi passi dell’esperto Daniele Cacia.

Bastoni non ha preso parte alla consueta partita dell’Atalanta Primavera (contro l’Inter Primavera) perché convocato in prima squadra da Gasperini in occasione del match contro il Crotone. 90 minuti per Zonta nel match concluso col risultato di 0-0 tra Bassano e Albinoleffe. Panchina per Baldini (Ascoli) e Romanò (Monza), non convocati RivasBandini (Brescia) e Belloni (Carpi).

LEGGI ANCHE –> Miranda sottoposto ad esami strumentali: ecco l’esito

Tutte le news sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

FINALMENTE GABIGOL: ECCO IL RITORNO AL GOL CON LA MAGLIA DEL SANTOS

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy