Mancini-Joorabchian, rapporti complicati e ruggini dal passato

Mancini-Joorabchian, rapporti complicati e ruggini dal passato

Tra i due non ci sarebbero buoni rapporti sin dai tempi del Manchester City

Nervi tesi in casa Inter. Dopo le ultime vicende legate al futuro di Roberto Mancini, ecco che spunta, dalle pagine del Corriere dello Sport, un’indiscrezione legata al rapporto tra il tecnico jesino e l’uomo di fiducia del Suning Kia Joorabchian: “I due hanno avuto storie tese a Manchester tra il 2011 e il 2012, quando il primo guidava il City e il secondo era (lo è ancora) l’agente di Carlos Tevez, arrivato allo scontro con il Mancio e messo fuori squadra. Evidentemente non c’è stato un chiarimento e la frase pronunciata aSky dall’allenatore di Jesi dopo l’amichevole contro il Cska Sofia («Qual è la figura di riferimento per il mercato? Non lo so, c’è chi deciderà le mosse da fare») non era certo una stilettata al ds Ausilio e al cfa Gardini, ai quali è legato da amicizia e stima professionale (al di là delle visioni differenti su questo o quel calciatore che possono avere), ma un’amara constatazione sul ruolo di… consigliere che il potente agente iraniano ha da tempo con il gruppo cinese. Lui, invece, nonostante sia il tecnico, “subisce” le scelte“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy