Monchi: “Zaniolo? Non mi aspettavo una crescita così veloce. Per Nainggolan mi dispiace, è forte ma ha un grosso limite”

Monchi: “Zaniolo? Non mi aspettavo una crescita così veloce. Per Nainggolan mi dispiace, è forte ma ha un grosso limite”

Il direttore sportivo della Roma torna a parlare dell’affare estivo con l’Inter

di Antonio Siragusano

Prima di indossare i panni da dirigente, aveva avuto una discreta carriera da portiere con la maglia del Siviglia. Monchi è l’uomo del momento in casa giallorossa. Il direttore sportivo della Roma, che in estate veniva attaccato dai suoi stessi tifosi per la cessione di Nainggolan, viene adesso quasi idolatrato per l’acquisto di Nicolò Zaniolo, rivelatosi un talento di prospettiva dopo i primi sei mesi passati a Trigoria. Intervistato quest’oggi sulle pagine de La Gazzetta dello Sport, ecco le parole del direttore sportivo sull’affare estivo con l’Inter.

Zaniolo è l’uomo nuovo del calcio italiano. Si aspettava che potesse far così bene da subito?
“No, non me l’aspettavo. Il merito di questa crescita è suo e dell’allenatore, che è stato bravo a crederci. L’Inter non voleva inserirlo nella trattativa per Nainggolan, Ausilio aveva alzato un muro, però volevano Radja e alla fine hanno ceduto. Pensavo che Nicolò fosse uno di prospettiva, ma più a lungo termine. All’inizio volevamo mandarlo in prestito in A visti i tanti centrocampisti in rosa, ma una volta ceduto Strootman abbiamo capito che era il momento perfetto per tenerlo. Zaniolo sta stupendo tutti e so che a livello calcistico in questo momento l’Italia ha bisogno di eroi per ricostruire la fiducia, ma con Nicolò dobbiamo essere più tranquilli, per il suo bene. Ha solo 19 anni”.

La domanda che tutti i tifosi vogliono farle: Zaniolo resterà a Roma a lungo?
“Noi abbiamo venduto giocatori importanti per sistemare i conti, perché una società modello deve rispettare le regole. Poi tutti sappiamo, che in Italia e all’estero ci sono club che fanno finta o prendono strade diverse. Ma oggi la nostra idea è costruire una grande squadra, per questo dico che Zaniolo è il futuro della Roma non sarà venduto. Avrà un percorso lungo e importante in questa società. Lui è come un palazzo che stiamo costruendo piano piano, ma se non lo facciamo bene poi può crollare in un attimo. Ne ho visti tanti di talenti che si sono persi”.

Il cambio con Nainggolan si è rivelato un affare
“Mi dispiace se sta avendo problemi. Noi intendevamo cederlo al di là di Zaniolo. Radja è forte, il problema è gestirlo”.

LEGGI ANCHE – Mercato – Inter, pressing su De Paul. Si può chiudere a gennaio per averlo in estate: ecco le cifre dell’operazione

LIVE MERCATO – SEGUI TUTTE LE TRATTATIVE DEI NERAZZURRI IN DIRETTA

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – Gabigol, che accoglienza in aeroporto!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy