Sconcerti: “L’Inter è padrona delle sue partite, ma gli mancano mezzi tecnici sparsi sul campo”

Sconcerti: “L’Inter è padrona delle sue partite, ma gli mancano mezzi tecnici sparsi sul campo”

Direttamente dal Corriere della Sera, il giornalista ha analizzato i principali temi della giornata di campionato numero 14

di Paolo Messina
intervista sconcerti

Analizzare la domenica sportiva è sempre un modo per perdersi nei numerosi temi che il calcio offre. Il big match all’ordine del giorno è ovviamente Roma-Inter. Il 2-2 dell’Olimpico ha regalato emozioni, spettacolo e polemiche. Il punto serve a poco, ma le due squadre escono dallo stadio consapevoli di avere a disposizione ottimi mezzi per togliersi delle soddisfazioni a fine stagione.

Come di consueto, Mario Sconcerti ha analizzato quanto accaduto nel suo pensiero per il Corriere della Sera: “Sono molti gli spunti di riflessione. Era molto tempo che non c’erano le milanesi tra le prime quattro. L’Inter, ora padrona delle sue partite, a suo agio anche con giocatori leggeri come Borja Valero e Joao Mario. Il Milan è discontinuo, non ancora squadra come l’Inter, però è il più insistente tra i secondi avversari. Un altro buono spunto viene proprio dal buon momento di Milano. Vale più questo o la distanza dalla Juve salita ormai a 11 punti per l’Inter e a 15 per il Milan? Si può essere soddisfatti siamo solo dentro un grande premio di consolazione? Questo distacco generale dalla Juve stride con il buon momento italiano in Europa, è come se si fossero fermati tutti a guardarci riprendendo fiato. Difficile capire se sono peggiorati gli altri dovunque, più facile dirsi che siamo migliorati noi”.

Ultimo passaggio dell’articolo dedicato al talento giallorosso cresciuto tra i nerazzurri Zaniolo: “Era dell’Inter, è stata una plusvalenza pura dell’ultima estate. L’Inter non è una squadra per giovani. Comunque è tornata squadra. Il miglioramento rispetto all’anno scorso è evidente nella mentalità. Per la prima volta adesso gli mancano un po’ di mezzi tecnici medi, cioè sparsi sul campo, non dentro un solo giocatore. Ma il lavoro è andato avanti. Ora dovrebbe trovare un campionato in grado di allenarla.”

LEGGI ANCHE – I Top&Flop di Roma-Inter: Icardi un killer, De Vrij-Skriniar un muro. Perisic delude ancora

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

ROMA-INTER, PAREGGIO SPUMEGGIANTE: ALL’OLIMPICO FINISCE 2-2

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy