Sylvinho: “Serve una mentalità da Champions. La qualità già ce l’abbiamo”

Sylvinho: “Serve una mentalità da Champions. La qualità già ce l’abbiamo”

Commenta per primo!

Sta affiancando Mancini in questa sua seconda avventura all’Inter e, l’ex Barcellona e Arsenal, ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport per parlare proprio di Inter, Sylvinho: “All’Inter abbiamo grande qualità a tutti i livelli. Ora, però, serve una mentalità da Champions. Io parlo tanto con i giocatori perchè mi sento uno di loro, ma non posso sostituirmi al tecnico” – rivela Sylvinho, che poi si sofferma a parlare proprio di Mancini – “Mi voleva già nel 2010, ma io volevo tornare un po’ in Brasile. Poi mi ha richiamato a novembre quando è arrivato all’Inter e, nonostante il Corinthians mi voleva come primo allenatore, ho raggiunto subito Milano“.

Qui si fa un gran lavore. Questa all’Inter è un’esperienza nuova, bella, diversa e Forte, poi Mancini insegna tantissimo. Lui è un tifoso del bel calcio, un vincente, ama l’organizzazione non solo tattica e anche l’intensità. Diventa matto se non vede miglioramenti. S’incazza tanto, ha avuto tre sfoghi non male. Si arrabbia e sa essere duro anche perchè sa annusare l’aria“. Sylvinho fa una battuta anche sui pizzini: “Sono una genialata, non avevo mai visto nulla di simile“. Infine qualche parola sul derby che sta per arrivare: “Ho già battuto il Milan nel 2003 ai tempi del Celta, poi l’ho eliminato in semifinale nel 2006 con il Barcellona, dove ero seduto in tribuna, ma anche alla prossima lo sarò” conclude.

Leggi anche: ICARDI: “RINNOVO? ALL’INTER SONO MOLTO FELICE. SE MI VORRANNO VENDERE FARO’ LE VALIGIE. CON MAXI LOPEZ…”

Leggi anche: FASSONE FA MARCIA INDIETRO: “L’OBIETTIVO MINIMO ERA RAGGIUNGERE L’EUROPA LEAGUE E SU MANCINI E IL MERCATO…”

Follow on Twitter @onlyloveinter

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy