Thohir-Moratti: unione di intenti, ecco le proposte portate dai due azionisti…

Thohir-Moratti: unione di intenti, ecco le proposte portate dai due azionisti…

I due soci sono d’accordo nel cedere le loro quote per ricavare maggior liquidità e si vuole chiudere entro la fine dell’estate

cena moratti thohir

Il presidente Erick Thohir e Massimo Moratti sono consapevoli di dover collaborare per il bene dell’Inter. Per questo motivo hanno trovato dei nuovi investitori. Il numero uno del club nerazzurro tornerà in Italia per assistere ad Inter-Napoli di sabato 16 aprile e Inter-Udinese di sabato 23 e coglierà l’occasione per parlarne con Moratti, come spiega il Corriere dello Sport: “Thohir e Moratti concordano sul fatto che saranno entrambi a cedere le proprie azioni (14% l’indonesiano, 6% il petroliere) per far entrare, sotto la regia di Goldman Sachs, il nuovo investitore. Chi sarà — si domanda il quotidiano —? Le trattative sono tre, ma quella con il Suning Commerce Group, messa in piedi da Thohir, e quella con ChemChina (o un’azienda a lei collegata o da lei controllata), affare orchestrato da Moratti, sono le più forti. Entrambi i gruppi hanno iniziato una due diligence e uno di questi due “colossi” si è affidato a PricewaterhouseCoopers (PwC), una delle 4 aziende di revisione contabile più importanti a livello mondiale, e allo studio legale Bonelli Erede”.

Tutte le parti in causa vorrebbero concludere prima della fine dell’estate: “L’Inter sta attraversando un momento complicato, ma ha un piano quinquennale di sviluppo giudicato interessante. Per questo l’investimento è considerato attraente. In Cina inoltre ci sono 140 milioni di tifosi nerazzurri e per un gruppo forte di quel Paese avere una partnership con l’Inter può essere vantaggioso”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy