CARPI-INTER 1-2, LE PAGELLE: Ancora e sempre Jovetic, Miranda leader maximo

CARPI-INTER 1-2, LE PAGELLE: Ancora e sempre Jovetic, Miranda leader maximo

jovetic cure

Le pagelle di Carpi-Inter 1-2:

HANDANOVIC 6.5 Attento e concentrato anche quando il gioco è fermo per offside. Poco colpevole sul gol, tradito dalla linea difensiva.

SANTON 6 Diligente in fase difensiva, dove sbaglia pochissimo. Manca ancora la spinta e soprattutto il cross.
(78′ NAGATOMO 5 Quindici minuti in cui si vede solo quando arriva in pieno ritardo su Di Gaudio che può pareggiare comodamente.)

MIRANDA 7 Insuperabile per almeno 70 minuti: Matos la mette sulla velocità, lui sulla tranquillità. I cambi di Castori lo fanno soffrire un po’ più del previsto, ma si conferma grande acquisto: leader vero.

MURILLO 6,5 Poche sbavature, bravo soprattutto a leggere il gioco in anticipo. Irruento su Matos in avvio, se la cava. Il potenziale é enorme.

JUAN JESUS 6 Buon primo tempo, anche se siamo ancora lontani da una gestione decente dei cross. In crescita dietro, dove si conferma migliore che da centrale. Sfiora il gol nel finale.

MEDEL 6,5 Ottimo primo tempo dove sradica palloni come se non ci fosse un domani. In calo nella ripresa dove si vede di meno. Se non è costretto a impostare diventa prezioso.

KONDOGBIA 6 Fa cose eccelse e altrettante banali. Va al piccolo trotto ed è visibilmente lontano dal top della condizione ma i colpi ci sono tutti.

GUARIN 6,5 Non che combini molto, ma le poche cose che fa sono decisive: assist per il primo gol, rigore guadagnato sul secondo.

BROZOVIC 5 Gioca su una distorsione ma l’intraprendenza è poca. Non trova mai una posizione convincente e fa molti errori di misura. Il tempo del riscatto arriverà.
(84′ HERNANES sv)

JOVETIC 7 Catalizza tutto il fronte d’attacco ed è solo dai suoi piedi che nascono le occasioni migliori. Preziosissimo in fase realizzativa ancora una volta: per ora un acquisto veramente azzeccato.
(89′ RANOCCHIA sv)

PALACIO 5.5  Dovrebbe fare la prima punta, ma gioca in modo speculare a Jovetic. e quando ha il pallone buono davanti a Brkic sbaglia il controllo. Decisamente da rivedere.

 

MANCINI 5.5 Gli uomini su cui poteva contare erano davvero pochi, ma la gestione della partita poteva andare meglio: quando la sua squadra è sulle gambe non cambia in mezzo ma sulle fasce e Nagatomo lo tradisce.
A squadra completa avrà certamente più soluzioni e meno alibi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy