Castori dopo Inter-Carpi 1-1: “Abbiamo fatto la nostra partita, stiamo risalendo. Sugli episodi…”

Castori dopo Inter-Carpi 1-1: “Abbiamo fatto la nostra partita, stiamo risalendo. Sugli episodi…”

Commenta per primo!
castori inter-carpi

Dopo il prezioso punto conquistato a San Siro, Fabrizio Castori si presenta in conferenza stampa, forte dell’1-1 conquistato al 92′ in Inter-Carpi. Ecco, di seguito, il riassunto delle parole del tecnico.

 Il gol dell’Inter è nato da una ripartenza, è stata una circostanza che immagino l’abbia fatta arrabbiare…Sì, sono stati bravi a ripartire ma noi ingenui a non esserci coperti e ad aver perso palla.

DOMANDA PASSIONEINTER.COM – Il passaggio alla difesa a 3, effettuato da Mancini a inizio ripresa, vi ha colti di sorpresa o, anzi, vi ha favoriti?Io non credo che abbia cambiato il corso della partita. Abbiamo continuato a giocare come sappiamo, siamo stati bravi a non demordere e a rimanere in partita. Abbiamo fatto la nostra gara, dovendo rincorrere non guardiamo mai chi abbiamo di fronte. Siamo concentrati per fare quello che dobbiamo fare in campo. Sono contento che abbiamo rimediato la partita che meritavamo di pareggiare, perchè il gol di Mbagoku era regolare.

Come sta Letizia (uscito per infortunio, ndr)?
Letizia ha subito una brutta distorsione alla caviglia, vedremo in settimana. Lui è un ragazzo che non molla mai e, se si lamenta, vuol dire che il dolore c’è.
Verticalizzazioni, ma non solo corsa. È questo il suo credo calcistico?
Sì, perchè attacchiamo velocemente la porta avversaria, tutto qui. L’anno scorso ha pagato; quest’anno, dopo un inizio travagliato, siamo ritornati a fare le cose che questa squadra sa fare e dimostriamo che possiamo giocarci la partita.
Quando vi siete sbloccati psicologicamente?
Non mi piace dire bugie, io rimando la risposta a fine anno perchè non voglio passare per polemico. Per adesso la squadra sta dimostrando di saperci fare. Ho rimesso un po’ a posto la squadra dello scorso anno, con i giovani, dopo che era stata un po’ stravolta. Non abbiamo ancora fatto nulla, dobbiamo andare avanti.
Il carpi arriva terzultimo, incontra una pretendente e fa un primo tempo tosto. L’avversario non chiude la partita. Che idea si è fatta dell’Inter rispetto alle concorrenti per lo scudetto?
Premetto che io devo pensare alla mia squadra, ma loro potevano chiuderla perchè hanno grandi campioni. Hanno sofferto il nostro ritmo, vuol dire che avevamo gamba. Per me la squadra più forte del campionato è il Napoli, e la Juve la conosciamo, ha campioni e mentalità adatta, vincente. Queste per me sono le due squadre candidate al titolo e che più mi sono piaciute. Per come l’ho vista io, l’Inter è dopo queste due.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy