Torino-Inter 2-2 – I gol di Kondogbia e Candreva valgono un punto amaro

Torino-Inter 2-2 – I gol di Kondogbia e Candreva valgono un punto amaro

Si ferma la rincorsa alla Champions in una gara difficile e sfiancante: errori pesanti di Perisic nel finale

Commenta per primo!

La gara inizia subito con ritmi alti e con l’Inter che prova a stare alta nella metà campo avversaria. Sugli scudi Banega, che nel primo quarto d’ora lancia diverse volte Icardi: dopo quattro minuti è bravo Rossettini a murare il tiro del capitano nerazzurro. Gli ospiti cercano di lavorare ai fianchi i granata, con le ali e i terzini che spesso si propongono in fase di possesso: al 19esimo su una respinta di Hart su cross di Perisic, D’Ambrosio ci prova al volo, ma non inquadra la porta; tre minuti dopo è proprio il croato a provarci di sinistro da posizione angolata, ma la sfera finisce a lato. Proprio mentre il Torino sembra poter uscire dalla morsa degli ospiti, l’Inter passa: al 27′ Kondogbia lavora benissimo un pallone ricevuto da una rimessa laterale, salta tre uomini in uno spazio stretto e libera il sinistro; il tiro non è irresistibile, ma Hart commette un errore e la sfera entra lentamente in rete per lo 0-1. La reazione del Torino non si fa aspettare e al 32′ Baselli gira in gol una spizzata di Moretti da calcio d’angolo per l’1-1. Le squadre si allungano e cercano di prevalere in mezzo al campo, ma il primo tempo non regala altre grandi emozioni e termina così.

Nella ripresa il Torino sembra avere un piglio migliore rispetto a quello dei nerazzurri: dopo quattro minuti Zappacosta lancia Belotti, che anticipa Handanovic in uscita ma viene a sua volta anticipato da Medel al momento di avventarsi sulla sfera e segnare. Al 52esimo Ljajic calcia sulla barriera una punizione da ottima posizione. Handanovic fa poi un miracolo su un bolide di Belotti dalla distanza prima che i padroni di casa sfiorino il vantaggio con Molinaro, che è bravissimo a sgusciare via a Murillo (appena entrato per l’infortunato Medel) ma non a trovare la porta da posizione angolata. Il vantaggio arriva al 59′: Acquah riceve Iturbe e trova un gran destro sul palo lontano per il 2-1. Il parziale dura pochissimo, perché sugli sviluppi di una bella azione sulla sinistra, Hart esce a vuoto sul cross di Ansaldi e Candreva si ritrova la palla addosso: lo stop è perfetto, il tiro anche ed è 2-2. Boyè rileva Ljajic, Iago Falque entra poi per Iturbe. Il Torino cala fisicamente, mentre l’Inter sembra poter venir fuori alla distanza grazie ai cambi (Eder e Brozovic): Perisic strozza troppo il sinistro al minuto 80, Eder impegna severamente Hart poco dopo. Negli ultimi minuti il protagonista assoluto è Perisic, che tutto solo si divora due gol che un giocatore del suo calibro non dovrebbe sbagliare. Torino-Inter finisce 2-2, con grande rammarico.

Torino-Inter

Torino (4-3-3): Hart; Molinaro, Moretti, Rossettini, Zappacosta; Acquah, Lukic, Baselli; Ljajic, Belotti, Iturbe.
A disp.: Padelli, Cucchietti, Castan, Carlao, Lopez, Iago Falque, Benassi, Gustafson, Valdifiori, Barreca, De Silvestri, Boyè. All.: Mihajlovic.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Miranda, Ansaldi; Kondogbia, Gagliardini; Candreva, Banega, Perisic; Icardi.
A disp.:
Carrizo, Andreolli, Joao Mario, Palacio, Biabiany, Sainsbury, Santon, Eder, Murillo, Nagatomo, Brozovic, Gabigol. All.: Pioli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy