Inter-Udinese, le statistiche

Inter-Udinese, le statistiche

di

Dopo questa settimana di soli allenamenti, i nerazzurri sono pronti a cercare ulteriori conferme sul discreto momento che stanno attraversando, almeno sul piano dei risultati. Questa volta, però, non sarà il modesto Siena ad affrontare i ragazzi di Ranieri, ma una squadra che ogni anno diventa più grande: l’Udinese.

 TRE PUNTI PER LA RIMONTA – L’Inter vorrà provare ad avvicinarsi alle zone alte della classifica nella partita di domani, essendo ancora solo quindicesima a pari merito con Siena, Atalanta e Cagliari. I nerazzurri, infatti, hanno ottenuto soltanto 14 punti in 11 partite, totalizzando 6 punti in meno rispetto alle prime 11 partite della scorsa stagione e per questo motivo sarà di vitale importanza agguantare la vittoria che, oltre ai 3 punti, aiuterebbe i ragazzi di Ranieri ad acquistare una bella dose fiducia, battendo una squadra top come l’Udinese. I nerazzurri hanno ottenuto la metà dei loro punti a San Siro grazie al pareggio con la Roma e alle vittorie con Chievo e Cagliari invece sono usciti sconfitti dal loro stadio 2 volte perdendo con Napoli e Juventus. L’ Udinese si trova in terza posizione con 24 punti (10 in più rispetto ai nerazzurri, questi ultimi però devono recuperare la partita di Genova) e ha ottenuto solamente 6 di questi 24 punti fuori casa.

 FRIULANI CON UNA DIFESA (QUASI) IMPENETRABILE – In queste prime 5 partite giocate a San Siro l’Inter ha trovato 4 volte la via del gol (sono 10 i gol segnati fuori casa) e invece sono 6 le volte nelle quali Julio Cesar o Castellazzi sono stati costretti a raccogliere il pallone nella loro porta. Guardando la situazione dei gol della squadra friulana ,invece, si puo notare quanto la difesa di Handanovic sia stata efficace, avendo subito solo 6 gol in totale (5 dei quali fuori casa). Altro discorso per quanto riguarda l’attacco bianconero che ha segnato soltanto un gol in più rispetto a quello nerazzurro, ma si sa: in Serie A con una difesa solida si é più che a metà dell’opera e la posizione in classifica dell’Udinese ne é la prova.

 RIGORI – Oggi potrebbe sembrare incredibile ma l’ultimo rigore fischiato a sfavore della squadra di Ranieri risale al pareggio contro l’Atalanta, avvenuto 3 partite indietro: un record in questa stagione. I friulani, a differenza dei nerazzurri, sono stati meno attivi per quanto riguarda i tiri dal dischetto avendone calciati 2 e subiti solo uno.

 CARTELLINI – Sono 23 le volte in cui é stato mostrato il colore giallo del cartellino ai ragazzi di Ranieri, due in più rispetto a quelli di Guidolin. Sono 2 invece le volte nelle quali i nerazzurri hanno terminato la partita con 10 giocatori, a differenza dei friulani che sono arrivati in inferiorità numerica al fischio finale soltanto una volta.

 GOLEADOR – Gli 11 gol segnati dalla squadra nerazzurra sono arrivati grazie alle reti di Milito (3 gol), Cambiasso (2 gol), Thiago Motta (3 gol), Forlan, Lucio, Pazzini, Sneijder, Maicon, Coutinho e Castaignos invece il miglior goleador dell’Udinese é Di Natale, autore di 9 gol.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy