Semioli e il rimpianto Inter: “Un peccato non aver vestito il nerazzurro”

Semioli e il rimpianto Inter: “Un peccato non aver vestito il nerazzurro”

L’ex centrocampista ha raccontato la vicenda legata al suo mancato arrivo alla Pinetina ai tempi di Cuper

di Matteo Corona

Franco Semioli, ex calciatore, ha rilasciato un’intervista a Soccermagazine.it, parlando del suo mancato approdo all’Inter: “Entrai nell’operazione Galante quando il Torino lo acquistò dai nerazzurri. Cosa accadde? Fui la contropartita tecnica della trattativa e poi mi girarono in prestito al Chievo Verona. E’ stato un rimpianto non andare mai fisicamente alla Pinetina, venire a contatto con l’ambiente, anche per poco, sarebbe stata una bella esperienza. Rimane la soddisfazione di esserci passato solo in veste burocratica”.

Esterno di grande corsa e dalle vigorose cavalcate sulla fascia, l’ex veronese si è tolto comunque qualche soddisfazione. Arrivare in Nazionale maggiore e giocare la Champions proprio con i clivensi, sono state emozioni illustri. Correva l’anno 2001 quando, il laterale offensivo, venne preso dalla Beneamata. Cuper fece altre valutazioni e Semioli non rientrò nei piani tattici e tecnici. Quell’anno gli interisti raggiunsero il terzo posto in campionato e le semifinali di Coppa UEFA.

Vecino: “Vincere con la Juventus per chiudere la corsa Champions. Scudetto? Dovremo essere all’altezza”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy