I Grandi Campioni – Luis Suarez

I Grandi Campioni – Luis Suarez

di

Raccontano che la prima partita che va a vedere dell’Inter va un po’ cosi, la squadra funziona maluccio e a lui attribuiscono una battuta mai confermata: “Ho visto in campo le riserve ? Quando giocano i titolari ?”. La storia cambierà, e non poco, con lui in campo. Luis Suarez nasce a La Coruna il 2 maggio 1935. Inizia a giocare nel 1952 al Deportivo La Coruña, viene ceduto al Barcellona nel 1954, dove gioca 216 partite segnando 114 gol. Vince 2 campionati, 2 Coppe de Re, 2 Coppe delle Fiere e conquista, nel 1960, il Pallone d’oro. Nell’estate del 1961 arriva il trasferimento all’Inter: il presidente Angelo Moratti lo acquista per 250 milioni, cifra esorbitante se si pensa che acquisto l’Inter per 100 milioni. Suarez è un mito del calcio europeo e mondiale e ci vuole poco perchè gli interisti si innamorino di lui, lasciando svanire il ricordo di Angelillo. Luis è uno straordinario regista a tutto campo, capace di correre a perdifiato e di telecomandare palloni nei piedi dei compagni. Picchi in difesa, Luisito per il resto del campo:  due registi immensi per un immensa Inter. Debutta, con gol, il 27 agosto 1961 in un Inter-Atalanta 6-0. Lo spagnolo ha classe, personalità e ferocia agonistica. Nella finale di Coppa Campioni del 27 maggio al Prater di Vienna contro il Real Madrid dei miti Puskas, Di Stefano e Gento è lui che dà la scossa a giovani come Mazzola e Facchetti che sono quasi intimoriti: “Dai ragazzi, sveglia, noi siamo i più forti. Loro sono calciatori, come noi”. I successi nerazzurri s’ accompagnano ai trionfi con la Nazionale spagnola, campione d’europa in quello stesso magico 1964. L’avventura di Suarez all’Inter termina nel 1969-70 quando viene ceduto alla Sampdoria dopo 328 gare e 55 reti segnate. Terminata la carriera di calciatore inizia quella di allenatore: l’Inter nel 1974-75, ma è una esperienza poco felice in una squadra sbagliata. Poi il Como, il Cagliari e la Spagna Under 21 dove vince l’Europeo nel 1986. Nel 1990 guida la Nazionale spagnola nel Mondiale di italiano con scarsi risultati. Nel 1991 e nel 1995, per un breve periodo,  rieccolo all’Inter. In seguito diventò Capo Osservatore per il mercato straniero: capitan Zanetti è farina del suo sacco e i tifosi interisti ringraziano. Scheda Tecnica Luis Suarez Centrocampista Nato a La Coruna il 2 maggio 1935 All’Inter dal 1961 al 1970 collezionando 328 presenze ( 55 reti) Palmares: 3 Campionati (1962-1963, 1964-1965, 1965-1966) 2 Coppe dei Campioni (1963-1964, 1964-1965) 2 Coppe Intercontinentali  (1964, 1965)   I Campioni pubblicati: 1. Giuseppe Bergomi, 2. Alessandro Altobelli, 3. Evaristo Beccalossi, 4.Gabriele Oriali, 5. Nicola Berti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy