CHE FINE HA FATTO – Jovetic, l’attaccante montenegrino già allenato da Mancini nel City

CHE FINE HA FATTO – Jovetic, l’attaccante montenegrino già allenato da Mancini nel City

48° appuntamento con la rubrica settimanale di Passioneinter.com

di Simone Tortoriello, @simonzibon

Oggi è il turno di Stevan Jovetic, l’attaccante montenegrino arrivato in nerazzurro nell’estate del 2015 dal Manchester City sotto richiesta dell’allora tecnico nerazzurro Roberto Mancini, che già lo aveva allenato nei Citizens.

Pagato 15 mln dal Manchester City, dopo un buon precampionato Stevan Jovetic fa il suo esordio ufficiale in Serie A alla prima giornata contro l’Atalanta. Esordio col botto, dato che al 93′ minuto realizza il gol vittoria dell’1-0 con un gran tiro a giro che spiazza il portiere. L’inizio con la maglia nerazzurra è dei più promettenti, Jovetic sembra tornato quello che fece innamorare la Serie A con la maglia della Fiorentina, e alla seconda partita è ancora lui a regalare la vittoria ai nerazzurri

segnando entrambi i gol dell’Inter nella gara vinta 2-1 contro il Carpi. Dopo il buon inizio però il suo rendimento inizia a calare, e complici anche alcune noie muscolari patite nell’arco della stagione, il suo campionato sarà caratterizzato da più bassi che alti. La sua prima stagione in nerazzurro finirà con solo 7 reti realizzate in 28 presenze, e tante prestazioni al di sotto della sufficienza.

La stagione successiva inizia male ancor prima del tempo: dopo lo scossone in panchina dato dall’improvviso addio di Mancini e il frettoloso arrivo dell’olandese Frank De Boer, l’ex tecnico dell’Ajax esclude il montenegrino dalla lista Europa League. Dopo aver giocato solo cinque scampoli di partita nei primi 6 mesi di campionato, nel gennaio 2017 saluta l’Inter, venendo ceduto in prestito con diritto di riscatto al Siviglia.

In Spagna inizia benissimo, segnando il gol del momentaneo 2-1 contro il Real Madrid subentrando dalla panchina in Copa Del Rey. La settimana successiva si ripete nuovamente sempre contro i madrileni, ma anche al Siviglia, dopo un inizio promettente inizia man mano a spegnersi, e nonostante i due gol segnati nelle ultime due di campionato, non viene riscattato dal Siviglia, tornando all’Inter.

L’Inter però non ha più intenzione di puntare su di lui, e lo mette nuovamente sul mercato. Dopo due mesi in cui si è allenato con la Beneamata, pochi giorni prima della chiusura del calciomercato si fa avanti il Monaco, che decide di credere in lui e lo acquista a titolo definitivo dai nerazzurri per 11 milioni di euro.

Le squadre e i campionati cambiano, ma purtroppo per il montenegrino gli infortuni no, e anche al Monaco i suoi due anni saranno tribolati di infortuni. A causa di essi, in questi due anni con la maglia del club monegasco le gare giocate saranno solo 31, tante da subentrato, con solo 12 gol all’attivo.

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

CHE FINE HA FATTO – Osvaldo, il vulcanico attaccante che si è dato al rock

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy