PUNTO MERCATO – La difesa dell’Inter che verrà: arriva Godin, Skriniar intoccabile. In porta ci sarà ancora Handanovic

In vista della prossima stagione il punto sulla difesa nerazzurra che verrà

di Simone Frizza, @simon29_

Mentre l’Inter si prepara a disputare le ultime 6 partite che potrebbero confermare la partecipazione anche alla prossima Champions League, Beppe Marotta continua a lavorare nell’ombra (ma non troppo) per costruire la squadra dell’anno prossimo, a prescindere da chi sarà poi l’allenatore. Al momento, infatti, appare più probabile la permanenza di Spalletti sulla panchina dei nerazzurri, anche se il sogno-Conte, sia dell’ad che del presidente Steven Zhang, rimane vivo.

L’Inter che verrà: il punto sulla difesa

Uno dei punti forti dell’Inter di quest’anno è stata senza dubbio la difesa. L’arrivo in estate di Stefan De Vrij a parametro zero ha permesso a Spalletti di formare una coppia formidabile con Milan Skriniar, garantendo una solidità senza precedenti alla squadra. I due sono assolutamente intoccabili per l’anno prossimo, con lo slovacco che rinnoverà anche il contratto e, con tutta probabilità, sarà il prossimo capitano quando Samir Handanovic cederà il testimone. Possibile l’addio di Miranda, che già a gennaio aveva manifestato la volontà di andarsene, e praticamente certo l’arrivo di Diego Godin, attuale capitano dell’Atletico Madrid di Diego Simeone. In caso di terzo o quarto posto, poi, probabile anche la permanenza di Ranocchia, che ‘costringerebbe’ Bastoni e Vanheusden a fare un altro anno in prestito per fare esperienza.

I ritocchi saranno soprattutto sulle fasce, invece: Cedric non convince e non verrà riscattato, mentre Vrsaljko tornerà all’Atletico Madrid. Sicuramente dunque servirà almeno un tassello sulla destra, dove rimarrebbe il solo D’Ambrosio.

L’Inter che verrà: il punto sul portiere

Confermatissimo, tra i pali, Samir Handanovic, diventato anche capitano in questa stagione. La società ha apprezzato molto sia il suo rendimento in campo che l’aspetto caratteriale mostrato da quando tiene la fascia al braccio, tanto che dovrebbe rinnovargli il contratto fino al 2022 per fare anche da chioccia al suo successore. Successore che andrà scelto risolvendo un ballottaggio tra Radu, ex Primavera quest’anno titolare al Genoa, e Brazao, talento brasiliano prelevato dal Cruzeiro e ‘parcheggiato’ a gennaio al Parma.

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy