Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

calciomercato inter

Brozovic, Nainggolan e Perisic sul mercato: ingaggi alti e poco appeal. Così Marotta è bloccato

Mancano le vere offerte per finanziare gli arrivi

Raffaele Caruso

"Il mercato dell’Inter in entrata risulta bloccato dalle mancate cessioni. Una situazione che riguarda da vicino molti club, soprattutto dopo la crisi economica generata dall'emergenza coronavirus.

"Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport sono 3 i giocatori in casa nerazzurra in grado di poter fare la differenza con le loro cessioni: Nainggolan, Perisic e Brozovic. Offerte vere, almeno ad oggi, non sono però arrivate sulla scrivania di Marotta.

"Nel contratto di Brozovic c'è una clausola di rescissione da 60 milioni: dopo l'exploit con la Croazia nel Mondiale 2018 in Russia qualcuno la riteneva anche troppo bassa, la sensazione è che oggi l'Inter si possa accontentare anche di 30 milioni di euro. Il Monaco si è tirato indietro mentre dalla Germania è arrivato un categorico no del Bayern.

"Nainggolan e Perisic sono rientrati a Milano dopo le esperienze in prestito con il Cagliari e con il Bayern Monaco. Sono tornati in campo con la maglia nerazzurra nel test amichevole contro il Lugano ma rimangono entrambi sul mercato.

"Dopo la rinuncia definitiva del Bayern, per Perisic non si è aperta per ora nessuna porta: il croato, fresco di Triplete, sa ancora essere decisivo ai più alti livelli ma la costanza non è specialità della casa.

"Molto più eclettico è il Ninja, i cui limiti sono però di affidabilità: Nainggolan è un giocatore che ha nell’esuberanza fisica una delle sue armi più decisive, ma nelle ultime stagioni sul fronte della forma ci sono poche garanzie. Il Cagliari ci ha riprovato, Giulini se lo terrebbe volentieri ma stipendio e, in parte, valutazione sono da big, in questi tempi. E Radja non ha grandi estimatori in giro per il mondo.