LUKAKU INTER

Incontro Inter-Chelsea caldissimo: ballano 5 milioni per il ritorno di Lukaku. I dettagli

Lukaku Chelsea Inter
Il ritorno del belga a Milano si avvicina sempre di più

Simone Frizza

Il ritorno di Romelu Lukaku all'Inter si avvicina inesorabilmente con il passare delle ore. La trattativa era cominciata circa due settimane fa, con il primo contatto tra la dirigenza interista e il suo avvocato di fiducia, Sebastien Ledure. Un incontro utile per incassare la richiesta di Big Rom di tornare a Milano, e la disponibilità di massima del management di riaccoglierlo, pur se a condizioni economiche precise e inderogabili. Da lì, una lunga rincorsa gestita in prima persona da Lukaku, che prima ha parlato con l'allenatore Thomas Tuchel, poi con il nuovo proprietario del Chelsea Todd Boehly. Mediazione riuscita: ora, racconta La Gazzetta dello Sport, l'ultimo step è stato l'incontro in videocall tra Beppe Marotta, Piero Ausilio, l'avvocato Ledure e, appunto, il nuovo patron dei Blues.

La situazione - Andato in scena ieri, il meeting è stato utile per avvicinare anche i club. Il Chelsea ha fatto intendere di aver capito la necessità di non trattenere a forza un giocatore che non è riuscito a legare né con l'ambiente, né con l'allenatore. L'Inter, invece, ha rinunciato alla richiesta di un prestito gratuito anche come formale "ringraziamento" per il pesante investimento fatto dai Blues meno di un anno fa. Ora, tra domanda e offerta ballano circa 5 milioni di euro: 5 milioni la proposta dell'Inter per il prestito oneroso, 10-12 la richiesta del Chelsea, molto inferiore a quella iniziale di 20-25.

Carta Dumfries - In tutto questo, il Chelsea avrebbe anche ribadito nuovamente il suo gradimento per Denzel Dumfries come potenziale contropartita tecnica. Per il momento, però, l'Inter frena soprattutto a causa della differente valutazione sul cartellino fatta dai due club. I nerazzurri infatti chiedono circa 35-40 milioni per l'esterno, mentre gli inglesi sono fermi a 25. Difficile, quindi, che l'ex PSV rientri nella trattativa, così come altrettanto difficile è il fatto che ci rientrino i 4 noti super big della rosa interista.