Da Lautaro a De Vrij, l’Inter mette in stand-by i rinnovi. Discorsi rimandati a giugno: Bastoni l’unica eccezione?

La dirigenza nerazzurra, su indicazione anche di Conte, vuole evitare distrazioni

di Raffaele Caruso

L’Inter ha messo in stand-by i rinnovi dei contratti dei suoi giocatori. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport per il momento non sono previste fumate bianche o annunci nel breve periodo.

Conte e la dirigenza infatti sono concordi nel rimandare le trattative da giugno in poi per non distrarre i giocatori, non farli sentire appagati e creare malcontento all’interno dello spogliatoio. Questo non significa che i rapporti con gli agenti sono stati azzerati, il lavoro di Marotta e Ausilio va avanti.

Tra tutti c’è il discorso legato a Bastoni, l’Inter potrebbe chiudere questa trattativa in anticipo per blindarlo fino al 2025 dopo la grande esplosione certificata anche in maglia azzurra. Un altra trattativa importante è sicuramente quella di Lautaro Martinez, gli agenti del Toro sono attesi a Milano entro la fine dell’anno ma a differenza di Bastoni qui c’è ancora da trattare sia sull’ingaggio che sul nodo della clausola rescissoria e bisognare fare i conti sul mercato con l’interesse del Barcellona.

Zero dubbi su D’Ambrosio con l’Inter che eserciterà l’opzione unilaterale per il suo rinnovo fino al 2022, per Barella non c’è fretta così come per De Vrij con Raiola che però ha già bussato alla porta dell’Inter. Nel 2021 scadranno i contratti di Young, Padelli e Ranocchia ma si valuterà il loro futuro solo a fine campionato.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy