Il padre di Messi all’attacco: “La clausola non è più applicabile”. Arriva la risposta de La Liga

Il padre di Messi all’attacco: “La clausola non è più applicabile”. Arriva la risposta de La Liga

Continua la polemica fra l’attaccante argentino ed il campionato spagnolo

di Raffaele Digirolamo, @RaffaDigi97

Una bomba lanciata da El Chiringuito Tv potrebbe aprire un nuovo fronte nella polemica fra Lionel Messi La Liga. Il padre dell’attaccante argentino ha risposto infatti al comunicato rilasciato dal campionato spagnolo, che imponeva il pagamento della clausola da 700 milioni di euro come unica via per liberare l’argentino (qui il il testo). La famiglia del calciatore dichiara invece non più valida quest’ultima.

Non si è fatta attendere la risposta de La Liga, che sempre stando a quanto riportato da El ChiringuitoTV ritiene la clausola ancora valida.

Questo il testo nel comunicato del padre di Messi, tradotto da TMW: “Jorge Horacio Messi, rappresentante del giocatore Lionel Messi, in risposta alla nota informativa pubblicata il 30 agosto 2020 dalla Liga, manifesta che:

1) Non sappiamo quale contratto abbiano analizzato e quali siano le basi sulle quali concludano che il suddetto avrebbe una “clausola di rescissione” applicabile nel caso in cui il giocatore dovesse decidere di esercitare la clausola unilaterale per liberarsi, con effetto a partire dal termine della stagione 2019/2020

2) Ciò è dovuto a un evidente errore della Liga. Così come indica letteralmente la clausola 8.2.3.6 del contratto firmato dal giocatore col club: “questo indennizzo non si applicherà qualora la risoluzione del contratto per decisione unilaterale del giocatore abbia effetto a partire dal termine della stagione 2019/2020”.

E’ ovvio quindi che la clausola di risoluzione da 700 milioni di euro non sia assolutamente applicabile”.

Di seguito le foto:

>>>Iscriviti al canale YouTube! Parla con noi ogni giorno in Diretta alle 19<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy