Mercato – Vecino e l’offerta del Napoli rifiutata dall’Inter: gli scenari sul futuro

Il centrocampista uruguagio è ancora fuori per infortunio

di Antonio Siragusano

Che non sarebbe stato affatto semplice vendere Matias Vecino nel corso della finestra di mercato scaduta lo scorso lunedì 5 ottobre, l’Inter lo aveva ampiamente messo in preventivo. Il centrocampista uruguagio, infatti, si ritrova ancora ai box per recuperare dall’intervento chirurgico realizzato dal Professor Cugat cui si era sottoposto il 21 luglio a Barcellona, al fine di porre rimedio ad una sofferenza meniscale che negli ultimi mesi lo aveva tormentato in allenamento.

Secondo quanto riportato da calciomercato.com, una reale offerta nei suoi confronti era effettivamente arrivata. Il Napoli, infatti, si era fatto sotto con una proposta economica da 9 milioni di euro. Fin troppo lontana, però, dai 18 milioni chiesti dall’Inter per la cessione, ma soprattutto distante dalle condizioni dettate dai nerazzurri che, in luogo del diritto, avrebbero voluto inserire l’obbligo per il riscatto.

L’ex Fiorentina presumibilmente tornerà ad allenarsi dal prossimo mese, ma la scelta dell’Inter di escluderlo dalla lista per la Champions League sembra piuttosto emblematica sulla scarsa considerazione che oggi Antonio Conte nutre nei suoi confronti. La permanenza di Nainggolan potrebbe aver chiuso definitivamente spazio al centrocampista uruguagio, che il prossimo gennaio dovrà dunque mettersi alla ricerca di un nuovo club.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy