Paganini: “Conte-Suning, vedute differenti. Eriksen può partite. Allegri? È il nome in caso di addio”

Il giornalista ha fatto il punto sul futuro dell’allenatore dei nerazzurri

di Raffaele Digirolamo, @RaffaDigi97

Sebbene il campionato non sia ancora finito, in casa Inter si pensa già al prossimo calciomercato, dove parrebbero non mancare le divergenze fra la dirigenza ed il tecnico Antonio Conte. Questo almeno secondo il giornalista di Rai Sport Paolo Paganini, che durante il programma Dribbling ha affermato: “Il nodo è sulla diversa visione riguardante il mercato, perché Suning, dopo aver speso tanto per Hakimi, vuole fare investimenti su calciatori di prospettiva, mentre Conte vorrebbe calciatori di età un po’ più avanzata ma con esperienza, come Emerson Palmieri, Vidal e Dzeko“.

Paganini continua: “L’altro nodo è Eriksen, se dovesse restare Conte alla guida dell’Inter potrebbe essere sacrificato, con una plsuvalenza o una cessione in prestito. Qualora Conte dovesse essere silurato, poi, il nome di Massimiliano Allegri sarebbe in primo piano per la sostituzione, anche in virtù dell’ottimo legame con Marotta”.

>>>Iscriviti al canale Youtube! Parla con noi ogni giorno in Diretta alle 19<<<

LIVE Inter ora per ora – Verso Roma-Inter, si ferma Zaniolo. Le parole di Conte e le ultime di formazione

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy