Napoli, lo striscione che non ti aspetti: “Napoli colera, ora chiudeteci la curva!”

di

Imprevedibile ed ironica difesa degli ultras napoletani ai “colleghi” di Inter e Milan che si sono visti chiudere le curve a causa di cori ritenuti offensivi indirizzati proprio ai partenopei. Gli ultras del Napoli, in occasione del match casalingo con il Livorno, hanno esordito con uno striscione sospeso tra l’autoironia ed il sarcasmo: “Napoli colera. Ora chiudeteci la curva”, chiaro riferimento ai provvedimenti di Tosel in relazione agli accadimenti delle scorse settimane. Ma non è certo finita qui: per tutto il match gli ultras di casa hanno intonato cori offensivi contro sè stessi speculari a quelli che hanno portato ai provvedimenti restrittivi, come ad esempio il becero ma classico “Vesuvio, lavali col fuoco“. La protesta, singolare e di fatto unica nel suo genere, è una decisa presa di posizione degli ultras che fanno fronte comune contro il “sistema”, nemico dichiarato dell’appartenenza di chi fa parte del tifo organizzato. Una situazione ai limiti del grottesco che sarà una bella gatta da pelare per il Giudice Sportivo, messo con le spalle al muro: squalificare anche la curva napoletana per offese autoreferenziali? O lasciar passare inosservata la cosa? A Tosel l’ardua sentenza

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy