ESCLUSIVA – Marigonda di X10Scouting ci racconta De Luca, nuovo talento nerazzurro: “Con che facilità vede la porta!”

ESCLUSIVA – Marigonda di X10Scouting ci racconta De Luca, nuovo talento nerazzurro: “Con che facilità vede la porta!”

di

Manuel De Luca, nato a Bolzano il 17 luglio 1998, nella scorsa stagione ha militato nei Giovanissimi Nazionali del F.C. Südtirol realizzando 16 reti: giovane talento che il settore giovanile nerazzurro è riuscito ad assicurarsi per la prossima stagione, dimostrando che la società continua ad investire sul proprio futuro. Il centravanti altoatesino è uno dei migliori prospetti della sua annata e ha già debuttato con la maglia azzurra della Nazionale Under 15. A credere per primo nel ragazzo è stato Alessandro Marigonda, co-fondatore con Massimo Tanzillo di X10 Scouting srl, la società di scouting nata dal progetto Generazione di Talenti, portale leader sul calcio giovanile. Passioneinter.com è riuscita ad intervistarlo in esclusiva, facendosi raccontare chi è Manuel De Luca, perchè ha scelto l’Inter e quali sono altri giovani calciatori che nel prossimo futuro faranno tanto parlare di loro. Ecco le Sue risposte:

Manuel De Luca, nato a Laives e 15 anni ancora da compiere: un talento non facile da scovare. Cosa vi ha colpito del giovane calciatore? Quali sono le sue caratteristiche da centravanti? E’ un centravanti moderno. Una prima punta forte fisicamente ma anche dotato di una discreta tecnica e velocità. La cosa che chi ha colpito maggiormente è la facilità con la quale vede la porta.

Come è nata poi la trattativa con l’Inter? Se non sbaglio, c’erano anche altre squadre che lo cercavano, come Juventus e Parma. La lista delle squadre a cui interessava è molto lunga oltre Parma e Juventus aveva destato interesse anche all’Atalanta e ad altri club. L’Inter è stata la società che ci ha creduto maggiormente dimostrando con i fatti di puntare su Manuel. Il loro gruppo ’98 ha un potenziale enorme e ora hanno aggiunto un’altra pedina importante.

Per Manuel comunque sarà un anno difficile: passa ad una realtà molto più grande e in più dovrà affrontare il salto di categoria. Quali saranno le prossime tappe che dovrà affrontare per crescere ancora? Ovviamente vista la giovane età sono tante le problematiche a cui potrà andare incontro , una su tutte l’ambientamento. Confidiamo nel grande spirito di sacrificio e attitudine al lavoro che possiede Manuel che gli aiuteranno tappa dopo tappa a costruirsi il futuro.

Il settore giovanile dell’Inter opera da anni con successo. Da esperto del settore, quali sono secondo Lei i motivi di un progetto che funziona così efficacemente? Mezzi e competenza. La dirigenza mette ogni anno a disposizione di chi si occupa del settore giovanile strutture e mezzi economici importanti. Insieme alla competenza ed esperienza degli istruttori presenti ad “Interello” formano una ricetta vincente che sforna ogni anno giovani di potenziale per il salto nel calcio che conta.

De Luca è solo uno dei giovani calciatori scovati dalla vostra società di scouting. Quali sono gli altri risultati raggiunti e le prossime operazioni che verranno chiuse? Nonostante siamo nati da pochi mesi i nostri segnalati ci hanno dato già tante soddisfazioni. Ferretti ha svolto un campionato Primavera e Torneo di Viareggio importanti meritandosi varie chiamate nell’Under 19, Fabbri è campione d’Italia Beretti con la maglia dell’Atalanta proprio ai danni dell’Inter, Vitiello da ’95 è arrivato a sedersi in panchina in serie B con la Juve Stabia e il passaggio di De Luca all’Inter è solo il primo di una lunga serie che avverrà in questo calciomercato. Vi terremo aggiornati.

Ringraziamo la X10 Scouting srl per la gentile disponibilità e auguriamo alla società un buon proseguimento dei lavoro: il mondo dello scouting calcistico, specialmente in Italia, è ancora a bassi livelli per quanto riguarda la regolamentazione e le competenze degli, spesso presunti, esperti. Nuove forme di scouting come quella promossa da Tanzillo e dal suo socio Marigonda contribuiscono certamente ad alzare il livello dei giovani talenti che approdano ai massimi livelli del calcio italiano. L’Inter ad esempio sarà presente alla prossima Iber Cup di Lisbona proprio grazie all’intermediazione della X10 Scouting srl: speriamo quindi che il rapporto con la società nerazzurra , dopo l’acquisto di Manuel De Luca, porti ad altri fruttuosi risultati.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy